ASCOLI PICENO – Piove sul bagnato.

Dopo che Marinelli Snipers Team ha rescisso il contratto con il pilota ascolano Romano Fenati a causa del grave gesto commesso il 9 settembre a Misano durante la gara di Moto2 ai danni del collega Stefano Manzi, anche Mv Augusta, che dovrebbe accogliere il rider il prossimo anno sempre in Moto2, rischia di far saltar tutto.

Infatti, su Instagram, il patron Giovanni Castiglioni condanna duramente il gesto folle dell’ascolano: ““Questa è stata la cosa peggiore e la più triste che abbia mai visto in una gara di moto. I veri sportivi non agirebbero mai in questo modo. Se fossi Dorna, lo escluderei completamente dal mondo delle corse. Per quanto riguarda il contratto che lo pone come pilota MV Agusta Moto2, mi opporrò in ogni modo. Non accadrà, non rispecchia i valori della nostra compagnia”.

Nel frattempo, sul sito personale, Romano Fenati si scusa: “Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo. Non avrei dovuto reagire alle provocazioni. Le critiche sono corrette e comprendono l’astio nei miei confronti. Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che sono sentiti feriti dalla mia azione – si legge nella nota – È uscita un’immagine di me e dello sport tutto, orribile. Io non sono così, chi mi conosce bene lo sa! Nella mia carriera, sono sempre stato un pilota corretto. L’anno scorso sono stato uno dei pochissimi a non ricevere alcuna penalizzazione, non ho mai messo a repentaglio la vita di qualcun altro, anzi, ho sempre sostenuto che ci sono piloti pericolosi, in pista, per stile di guida. È vero, purtroppo ho un carattere impulsivo, ma la mia intenzione non era certo quella di fare del male ad un pilota come me ma volevo fargli capire che quello che stava facendo era pericoloso e che anch’io avrei potuto fargli delle scorrettezze così come lui le aveva appena fatte a me! – conclude l’ascolano – Non voglio giustificarmi so bene che il mio gesto non è giustificabile, voglio solo scusarmi con tutti. Ora avrò tempo per riflettere e schiarirmi le idee”.

AGGIORNAMENTO “Mv Agusta non intende essere rappresentata da Fenati per il 2019, l’anno che vedrà il ritorno della Casa varesina nelle massime competizioni sportive, in particolare nel Mondiale Moto2. Sarà perciò rescisso l’accordo tra Mv Agusta Reparto Corse Forward Racing Team e il pilota Romano Fenati. La grave scorrettezza compiuta da Fenati ai danni di Stefano Manzi avrà ripercussioni anche in futuro. Al di là, infatti, della bandiera nera in gara e della squalifica per due GP comminata dalla Direzione Gara, MV Agusta non intende essere rappresentata da Fenati per il 2019”. Con questa nota è stata ufficializzata la rescissione dell’accordo stipulato con Fenati a fine agosto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.