ASCOLI PICENO – Alla vigilia di Ascoli-Lecce, 3^ partita del girone di andata di Serie B, parla l’allenatore bianconero Vincenzo Vivarini.

“La squadra ha tantissima voglia di cancellare la partita di Perugia – l’esordio del mister – è stata una partita strana, abbiamo preso gol evitabili. Vogliamo dare soddisfazione a tifosi e società che si è tanto prodigata in queste settimane. Dobbiamo dare una svolta e impegnarsi sul serio in campo, bisogna iniziare la lotta. Cerco di non responsabilizzare troppo i giocatori, ma in questo momento c’è bisogno dell’attenzione di tutti

“A Perugia a parte i primi dieci minuti – prosegue Vivarini – la prestazione non era da buttare. Ardemagni? Sta bene, si è allenato ieri ed oggi e sarà con noi. Troiano ha avuto un affaticamento muscolare, è con noi da una settimana e bisogna essere cauti. La Serie B a 19? L’ho accolta male, la Serie B era bella anche perché era lunga, bisognerebbe dare spazio a più squadre, ci sono tante piazze che la meritano. Il campionato è diventato molto selettivo, bisognerà stare attenti perché sarà molto livellato e molto duro, non è mai successo che la Serie B abbia più squadre della Serie A”

“Ho visto le partite del Lecce con Salernitana e Benevento, due grandi squadre, faccio i complimenti a loro che attaccano e difendono in 10 uomini, dobbiamo puntare sul nostro campo e sui nostri tifosi e fare una prestazione importante, loro hanno il vantaggio di essersi sbloccati. Il modulo?  Dipende dalle caratteristiche dei giocatori, i nostri sono congeniali al 3-5-2 o al 4-3-1-2. Siamo partiti tardi e paghiamo il ritardo di condizione, stiamo facendo un discorso graduale per arrivare ad una condizione fisica ottimale”.

Ninkovic? Può giocare come attaccante puro ed anche come trequartista – continua il mister bianconero – è molto bravo nell’ultimo passaggio ed ha grande intelligenza tattica nel trovare la giusta collocazione in campo. Chi giocherà in porta? Abbiamo cercato di non dare troppo peso all’errore di Perugia però abbiamo un dubbio su chi giocherà, decideremo domani. In regia abbiamo dato fiducia a Zebli che aveva fatto bene a Foggia, in quel ruolo però ci vuole esperienza, l’ho visto comunque in grande crescita in settimana; ora abbiamo anche Troiano e Casarini che hanno anni di esperienza alle spalle in quel ruolo”.

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)