ASCOLI PICENO – Dopo la vittoria per 1-0 sul Lecce che ha regalato all’Ascoli i primi tre punti stagionali, i bianconeri si preparano al turno infrasettimanale di martedì 25 settembre che li vedrà impegnati contro la Salernitana di Colantuono.

A fare il punto in casa Ascoli è il difensore Nahuel Valentini, all’esordio stagionale a causa del forfait di Padella: “È andato bene per me l’esordio sabato scorso, era da tanto che non giocavo 90′ e quindi nel secondo tempo sono un po’ calato fisicamente. Sono contento perché era una partita che dovevamo vincere, era importante per trovare sicurezza e tranquillità. Guardiamo avanti per migliorare e per lavorare con il cuore tutti i giorni”.

“Col Lecce non abbiamo giocato una grande partita come avrebbe voluto il Mister, ma la squadra ha mostrato cuore e cattiveria. È stata una grande emozione la vittoria – continua il difensore – è stato bellissimo vedere l’unione tra tifosi e giocatori, lottare insieme per vincere. La grinta e la determinazione sono state fondamentali e ciò dimostra che abbiamo tanta personalità. Ardemagni è stato importantissimo e ha fatto un lavoro importante.  Anche Laverone è un giocatore importante e fisicamente si è visto che sta bene”.

Lanni è andato bene e ha fatto delle parate importanti – prosegue Valentini – non c’è uno meglio dell’altro e se la giocano entrambi. Quaranta è un ragazzo serio e molto professionista e lo teniamo sempre vicino a noi consigliandolo sempre, ha le qualità per arrivare in alto. Mi sento a mio agio nelle piazze calde come Ascoli”.

“In Serie B succedono tante cose ma bisogna stare tranquilli senza dare giudizi, possiamo fare bene soltanto attraverso il lavoro, consapevoli che non sarà un lavoro semplice. Questa squadra ha bisogno di continuare a lavorare e di tempo, ci sono molti giocatori nuovi e dobbiamo trovare i giusti meccanismi, in cadetteria nessuno ti regala niente”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.