ASCOLI PICENO – Ogni anno, il 3 ottobre, la città di Ascoli ricorda i giovani ascolani caduti nella battaglia di Colle San Marco quando la città, tra le prime d’Italia, insorse contro l’esercito nazifascista, a meno di un mese dall’armistizio dell’8 settembre e la seguente occupazione tedesca. Furono circa 30 i caduti, di cui sedici fucilati la sera del 5 ottobre dall’esercito nazista.

Anche quest’anno la cerimonia è avvenuta con atto finale di fronte al monumento realizzato dallo scultore Valerio Trubbiani. Questo venne inaugurato nel novembre 1965 e, per l’occasione l’allora Presidente del Consiglio Aldo Moro venne ad Ascoli per presenziare alla cerimonia.

Le foto sono tratte dal volume “La Provincia di Ascoli Piceno: dallo Stato Unitario all’Europa Unita” pubblicato dalla Provincia di Ascoli nel marzo 2004.

Nella foto grande in primo piano Aldo Moro è alle spalle del Presidente della Provincia Giovanni Ramazzotti. Riconoscibili da sinistra, oltre a Ramazzotti e Moro: Gianni Forlini, Achille Corona, il prefetto di Ascoli Alberto De Marchi, Renato Tozzi Condivi, Danilo De Cocci, Giulio Pastore, Oronzo Reale.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.