ASCOLI PICENO – “Noi abbiamo affrontato la sfida della banda ultra larga e il 95% del territorio regionale verrà cablato e collegato con la fibra ottica. Questa è una condizione essenziale che ci riporta a un tempo in cui la rete è un bene essenziale per i cittadini, le imprese e i servizi a prescindere dal successo di mercato”.

Così il presidente della Regione Luca Ceriscioli è intervenuto questo pomeriggio, 10 ottobre, al Centro Congressi della Camera di Commercio di Ascoli Piceno al convegno “L’Innovazione Tecnologica nei Distretti Italiani”.

L’iniziativa, che ha visto anche la partecipazione del’assessore regionale all’Agricoltura Anna Casini, è stata organizzata da il Resto del Carlino e QN Economia & Lavoro, in collaborazione con Tim ed è stata dedicata al supporto che le nuove tecnologie e la digitalizzazione possono offrire alle imprese. Quest’ultime strettamente interconnesse con le istituzioni costituiscono nelle Marche ambiti privilegiati per lo sviluppo di idee e di progetti innovativi che valorizzano le risorse presenti nel nostro territorio attraverso la digitalizzazione dei processi, per attrarre investimenti nazionali e stranieri e promuovere percorsi di integrazione multiculturale.

“Come Regione – ha sottolineato Casini – stiamo facendo tanto per l’innovazione e per l’aiuto alle imprese considerando anche il comparto dell’agricoltura sociale che viene sperimentato insieme al mondo scientifico. Innovazione è anche tornare alla tradizione e fare verifiche dal punto di vista della genetica dei vitigni e decidere col Piano di sviluppo rurale per le strade a servizio delle imprese”.

Durante l’incontro è emerso che il Piceno, in particolare, è un territorio a forte vocazione agroalimentare, turistica e culturale, per la sovrabbondanza di ricchezze naturalistiche e paesaggistiche e per l’ampia produzione di eccellenze locali, tanto ereditata dal passato, quanto frutto dell’ingegno e del sapere contemporaneo. Il punto di forza da cui partire per rilanciare questa importante e meravigliosa realtà della nostra regione è proprio la sua unicità: la tipicità di tanti piccoli comuni, dalla riviera alla montagna, che, con la loro identità specifica, contribuiscono a rendere il territorio più vario e più ricco. Le nuove tecnologie rappresentano un alleato indispensabile per innovare le filiere produttive e per promuovere a livello internazionale i tesori del territorio.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 63 volte, 1 oggi)