ASCOLI PICENO – In occasione del ponte di vacanze per le feste di tutti i Santi e la commemorazione dei defunti, la  Polizia Stradale di Ascoli Piceno ha predisposto numerosi servizi di vigilanza sulle strade della Provincia.

Nei giorni scorsi, nonostante il maltempo, i controlli sono stati mirati soprattutto al controllo sull’uso del cellulare e sul mancato utilizzo delle cinture di sicurezza alla guida visto che, come noto, queste sono tra le cause principali di incidenti stradali. Sono state effettuate 79 violazioni al codice della strada di cui 38 specifiche sul mancato uso delle cinture. 

A San Benedetto, nella nottata appena trascorsa, è stato effettuato il controllo finalizzato ad arginare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. In azione tre pattuglie della Polizia Stradale di Ascoli Piceno, di San Benedetto del Tronto e di Amandola unitamente al personale dell’Ufficio Sanitario della Questura.

Sono state identificate 65 persone e controllati 47 veicoli. Sette gli automobilisti sanzionati per guida in stato di ebbrezza con ritiro della patente di guida di cui 2 positivi anche al test per le sostanze stupefacenti: nel complesso sono stati decurtati 70 punti dai titoli di guida.

Tra i giovani fermati, tutti dopo aver trascorso la serata nei locali della Riviera, anche un neopatentato del 1998. Servizi di controllo sono stati ancora organizzati per le giornate del 3 e 4 novembre in vista del traffico del rientro dal ponte.

“Il nostro obiettivo – dichiara il Dirigente della Stradale Nadia Carletti – è quello di creare una maggiore consapevolezza, soprattutto nei giovani, dei rischi che si corrono a causa di una scorretta condotta di guida, assicurando, nel contempo, a tutti un sereno rientro a casa dopo i giorni di festa”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.