ANCONA – Ecco l’ultimo bollettino medico dell’AOU Ospedali Riuniti di Ancona del 10 dicembre, ore 12, riguardante i pazienti ricoverati dopo l’evento drammatico di Corinaldo che è costato la vita a cinque minorenni e ad una mamma 39enne.

Rispetto alle condizioni cliniche dei pazienti ricoverati presso le unità operative dell‘Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ancona, si comunica quanto segue:

I 7 pazienti in codice rosso ricoverati presso le terapie intensive aziendali, sono ancora gestiti presso gli stessi reparti. Ciascun paziente segue un protocollo terapeutico diversificato a seconda delle condizioni cliniche e dei suoi specifici bisogni assistenziali. Per quattro di loro si è proceduto alla estubazione e sono in respiro spontaneo, per tre di loro le condizioni seppur stabili sono ancora critiche.

La prognosi per tutti rimane riservata. Si tratta di pazienti che oltre al trauma hanno subito un periodo più o meno prolungato di asfissia, le cui conseguenze andranno valutate nel tempo.

Un ottavo paziente che era stato accettato con codice rosso e trattenuto in osservazione intensiva nella mattinanta dell’8 dicembre, è stato dimesso dall’ospedale nel pomeriggio di ieri.

I due codici verdi, accolti nella giornati di ieri, sono stati dimessi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.