ARQUATA DEL TRONTO – Nonostante la neve e il gelo di questi giorni, il Genio dell’Esercito ha demolito il millesimo fabbricato inagibile dopo il sisma del 2016. Lo hanno fatto nella frazione di Pretare di Arquata del Tronto in uno dei luoghi simbolo del terremoto del 24 agosto di due anni fa.

Quotidianamente i militari operano in sinergia con le istituzioni locali per attività che sono considerate fondamentali per la ricostruzione.

L’attività di demolizione, rimozione e trasporto delle macerie è iniziata nell’agosto 2017 con la prima demolizione proprio nel comune ascolano.

“Le operazioni continuano, anche in condizioni meteorologiche avverse, grazie all’addestramento dei militari – sottolinea l’Esercito – e all’esperienza acquisita in oltre due anni di permanenza nelle zone colpite da sisma, tra Marche, Lazio e Abruzzo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 183 volte)