ASCOLI PICENO – Giovedì 20 dicembre alle ore 21 il Teatro dei Filarmonici di Ascoli Piceno ospita, come secondo appuntamento del “Prologo” promosso dal Comune di Ascoli Piceno con l’AMAT, “Un infinito viaggio” con Giorgio Colangeli e Lucilio Santoni (qui le sue parole).

Nel 2019 saranno passati 200 anni da quando Giacomo Leopardi scrisse L’infinito. La ricorrenza costituisce materia per questa conversazione poetica fra un attore e uno scrittore con musiche eseguite dal vivo da Clementina Perozzi al clavicembalo. Un’occasione per affinare l’arte della lettura e la pratica dell’ascolto, come esperienze necessarie per un’educazione all’esperienza estetica.

Sentirsi a casa ritrovandosi dentro un racconto, un ragionamento o una testimonianza può generare aperture inaspettate nella sensibilità di chiunque, nonché offrire parole e senso ai sentimenti più intimi. Può contribuire a far nascere l’adesione a una comunità culturale, offrendo la possibilità di non sentirsi soli nell’arida quotidianità. Un Infinito viaggio è una cavalcata che ha come fulcro la celeberrima poesia di Leopardi, ma che torna indietro fino a Omero, a Lucrezio, passa per Dante e arriva ai giorni nostri.

Un percorso che mostra come il poeta recanatese, forse più di tutti gli altri grandi, dia soluzioni poetiche a problemi filosofici: i limiti e l’infinito sono, da sempre, materia contraddittoria e feconda per scrivere la vita e le sue inquietudini.

L’ingresso è gratuito.

Per informazioni: 0736 298770 – 334 6634432


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.