ROMA – Sulla vicenda della sorgente di Capodacqua, che vede i residenti della frazione di Arquata del Tronto in mobilitazione, interviene anche Mauro Coltorti, presidente della Commissione Lavori Pubblici al Senato (M5S):  “Da quando ho l’onore di presiedere la commissione Lavori Pubblici del Senato ho subito avviato una serie di controlli su alcuni interventi di competenza di Anas spa nelle aree colpite dagli eventi sismici iniziati che hanno interessato buona parte del Centro-Italia nel 2016”.

“Tra i tanti punti su cui abbiamo chiesto chiarimenti, c’è anche quello relativo alla possibile realizzazione di una strada bypass presso la località di Capodacqua, frazione del Comune di Arquata del Tronto. Uno scenario che sta giustamente destando forte motivo di preoccupazione tra i cittadini residenti, anche perché nel tratto che Anas vorrebbe far divenire oggetto d’intervento sono presenti importanti sorgenti d’acqua potabile sulle quali si rischiano ripercussioni devastanti dal punto di vista chimico e microbiologico”.

“Naturalmente – prosegue – tutti noi portavoce del M5s delle Marche, sia a livello nazionale sia a livello locale, stiamo ponendo la massima attenzione sul tema: non si può correre il rischio di distruggere una falda acquifera di tale importanza. Anas deve specificare, qualora l’opera venisse realizzata, cosa intende fare per evitare che si devasti un patrimonio idrico tanto prezioso, per ridurre al minimo l’inquinamento e soprattutto a chi deve finire in capo ogni responsabilità. Con le vite delle popolazioni interessate dal sisma si è giocato fin troppo negli ultimi due anni e mezzo. Ora serve massima chiarezza, non permetteremo lo sfregio definitivo di un territorio già di suo allo stremo“.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 462 volte)