ACQUASANTA TERME – Lo stabilimento dell’azienda Riti Alimentari è ancora puntellato, ma nulla ha interrotto la generosità della famiglia di Acquasanta Terme, che ha deciso sostenere le spese del pranzo di Natale dei bisognosi del centro Zarepta di Ascoli.

Dopo il terremoto, l’azienda ha subìto numerosi danni ma le difficoltà sono state affrontate con determinazione e voglia di ricominciare.

L’Azienda Riti ha dimostrato professionalità e alto senso imprenditoriale, tanto da incrementare la produzione con nuove tipologie di prodotti, come la crema di fave “La Favalanciata” oppure le castagne sciroppate.

Un gesto di solidarietà che ha come scopo quello di offrire il pranzo nel giorno di Natale a quelle persone che non avrebbero altre possibilità.

Sono tante le famiglie ad Ascoli che vivono in povertà, a causa della perdita del lavoro e della mancata reintroduzione nel mercato. Recentemente la Cgil ha divulgato dati sconfortanti che vedrebbero almeno 60 persone che, giornalmente, si rivolgono alla mensa Zarepta, che si trova nei pressi della Chiesa di Santa Maria Intervineas. Almeno 800, sono le persone che chiedono supporto alla Caritas per i beni di prima necessità.

Il gesto della famiglia Riti conferma quanto il sostegno e la condivisione siano promotori di azioni degne di merito.

Chi si avvicina per un pasto caldo alla mensa Zarepta, nel giorno di Natale potrà ringraziare la magnanimità e la nobiltà d’animo della famiglia Riti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.