ASCOLI PICENO – Mister Vivarini, pronto per la sfida contro il Palermo prevista giovedì 27 dicembre al “Barbera”, dopo l’ottimo match con il Brescia che oggi ha vinto 3 a 2 contro la Cremonese e ha agguantato la vetta a pari merito proprio contro il Palermo. Indisponibili: Ardemagni, Baldini, Coly, Ingrosso, Lanni, Valeau, Zebli.

“Dopo Brescia, abbiamo accusato il colpo il giorno successivo, alla ripresa degli allenamenti, eravamo rimasti un po’ male per il gol preso all’ultimo minuto di recupero, ma poi abbiamo fatto un discorso in cui abbiamo messo in evidenza il fatto che siamo stati all’altezza della seconda in classifica e queste considerazioni ci hanno restituito entusiasmo e convinzione”.

Che partita si aspetta contro la capolista?: “Siamo coscienti che abbiamo le potenzialità e le possibilità per fornire una prestazione di alto livello, siamo certi che battaglieremo con convinzione, consapevolezza e che siamo al pari del Palermo, poi il risultato è frutto di quanto avviene in campo, ma per il Palermo sarà dura”.

Stellone dopo il pareggio con lo Spezia ha dichiarato che il salto di qualità il Palermo deve farlo in casa:“Sicuramente il Palermo non è squadra che vuole perdere o pareggiare, cercherà di fare la sua gara e noi la nostra, parliamo di un avversario dalle grandissime individualità, di calciatori che potrebbero giocare tranquillamente in Serie A, noi sappiamo che dovremo tirare fuori il 100% per portare il risultato a casa in un modo o nell’altro”.

Terza gara in dieci giorni, fra gli avversari potrebbe esserci un po’ di turn over, ma sarà sempre un Palermo votato all’attacco:“Una squadra come il Palermo ha una rosa di altissimo livello e, anche se facesse turn over, i calciatori che subentrano non sono certo da meno dei titolari. Noi dobbiamo pensare a quello che sappiamo fare in campo e a farlo nel miglior modo possibile. Il Palermo è ben consolidato in quello che deve fare in campo, speriamo di riservare loro qualche sorpresa”.

Ha qualche dubbio da sciogliere sulla formazione, ci sarà qualche ballottaggio?
“C’è quello fra Valentini e Padella dietro, in avanti non ho dubbi”.

Il Patron Pulcinelli ha dichiarato che si va a Palermo per vincere, confermando l’intento di potersela giocare con tutti: “Il Patron conosce la filosofia della squadra, che è anche la sua e la mia, i giocatori stanno interpretando questo credo. Sappiamo che andremo in uno stadio importante con una tifoseria altrettanto importante e questo significa che dovremo amplificare il tutto andando al Barbera a giocarci la partita”.

Sono 23 i bianconeri convocati per la sfida di domani sera con il Palermo: PORTIERI: Bacci, Perucchini, Scevola DIFENSORI: Brosco, D’Elia, De Santis, Kupisz, Laverone, Padella, Quaranta, Valentini CENTROCAMPISTI: Addae, Carpani, Casarini, Cavion, Frattesi, Parlati, Troiano ATTACCANTI: Beretta, Ganz, Ngombo, Ninkovic, Rosseti.

Squalificati: nessuno. Diffidati: Ardemagni, Laverone Indisponibili: Ardemagni, Baldini, Coly, Ingrosso, Lanni, Valeau, Zebli.

Le dichiarazioni del tecnico rosanero Stellone riportate dal sito Ilovepalermocalcio.com: “Con l’Ascoli cambiare 4-5 elementi? Abbiamo qualche infortunio, stavolta ne cambiamo tre rispetto alla partita di La Spezia. Era in programma di fare riposare Nestorovski ma ora non è possibile.Poi dipende dalle situazioni e dagli avversari. Sapevamo che a La Spezia potevamo soffrire i palleggi ma non è stato così. Siamo stati più offensivi noi. Sono soddisfatto di come stiamo giocando, quando c’è da soffrire soffrono tutti. Domani incontriamo una squadra in salute, ben allenata e tosta. Le vittorie loro sono state contro Benevento, Verona, Lecce e Spezia. Con le grandi si esalta. A noi domani interessa vincere la partita giocando bene o male. L’atteggiamento deve essere giusto e intelligente perché loro aspettano. Con le piccole hanno fatto più fatica. Non dobbiamo sottovalutare questa partita e pensare che vincendo diamo seguito al filotto positivo. Da 11 partite non perdiamo, ma nelle ultime partite abbiamo raccolto meno di quanto messo in campo. Serve un pizzico di concretezza in più. Abbiamo abbassato un po’ la media dei tiri, ma questo è merito degli avversari».

Sono 23 i calciatori convocati dal tecnico rosanero dopo la seduta di allenamento odierna. Assenti per infortunio Alastra, Lo Faso, Mazzotta e capitan Nestorovski. PORTIERI: Avogadri, Brignoli, Pomini.  DIFENSORI: Accardi, Aleesami, Bellusci, Ingegneri, Pirrello, Rajkovic, Rispoli, Salvi, Szyminski. CENTROCAMPISTI: Chochev, Fiordilino, Haas, Jajalo, Murawski.  ATTACCANTI: Cannavò, Embalo, Falletti, Moreo, Puscas, Trajkovski.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.