ASCOLI PICENO – Sempre più marchigiani decidono di celebrare l’ultimo dell’anno fuori casa. Lo confermano i dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi e Confcommercio Marche: saranno oltre 200mila a cenare, con o senza veglione, in uno dei ristoranti (il 78,4% del totale) aperti per la notte di San Silvestro. L’86% dei ristoratori si dice ottimista sulla possibilità di riempire il locale. Nove ristoranti su dieci puntano ad offrire solo la cena per la notte di Capodanno, mentre il restante 10% metterà a punto per i propri clienti anche un vero e proprio veglione con spettacoli dal vivo e musica.

Quanto ai prezzi: per il cenone occorrono in media 70 euro a testa, mentre per cenone più veglione si spenderà fino a 100 euro. Per brindare al nuovo anno nei ristoranti marchigiani si stapperanno 250 mila bottiglie tra spumante e champagne. Le bollicine nostrane avranno l’esclusiva del brindisi nel 66,7% dei locali e nel 28,1% in condivisione con lo champagne.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 121 volte)