ASCOLI PICENO – Che Piero Celani ammicchi a tornare all’Arengo, non è un mistero. E forse la frecciata che lancia verso il suo antico antagonista fermano, Nino Di Ruscio, sindaco nel periodo in cui Celani era primo cittadino ad Ascoli, vale una conferma.

“Francamente, pensavo di averle viste e sentite tutte nella politica cittadina, ma sapere che nelle prossime elezioni amministrative,  per arrestare la “decadenza politica” della nostra città probabilmente scenderà in campo una lista, proposta e sostenuta da un navigato politico fermano, mi mancava veramente. E così, dopo avere ottenuto la divisione della Provincia, con risultati catastrofici, adesso i cugini fermani tentano di scalare il Comune di Ascoli con la lista Servire Ascoli” scrive Celani.

“Vero è, comunque, che non lo faranno da soli, ma insieme a validi esperti della politica ascolana. È di questi giorni infatti la notizia, che l’amico ed ex forzista Nino Di Ruscio già Sindaco di Fermo ed ex candidato alla presidenza della neonata Provincia Fermana, insieme all’amico ascolano Sergio Cinelli, ex Udc, ex lista civica, ex Idea, si accingono a formare una nuova ulteriore lista civica, con tanto di candidato Sindaco, denominata Servire Ascoli, con il nobile intento di salvare la nostra città dal declino socio, politico ed economico, magari contrapponendosi, così mi pare di aver letto, al “pluricandidato” Piero Celani, perché non rappresenterebbe la novità, cosa che rappresenterebbero loro, sic” continua l’ex presidente della Provincia.

“Ebbene sì! Sarebbe veramente una grossa novità vedere gli amici Di Ruscio e Cinelli approdare ad una nuova lista civica, dopo i brillanti risultati riscossi in precedenza con le altre. Per quanto riguarda invece la mia appartenenza politica, stiano tranquilli, perché sono e sarò sempre nel Centro Destra ed in Forza Italia, dove tra l’altro, milito ininterrottamente dal 1994. E allora auguri a “Servire Ascoli”, ma servitela bene, perché le premesse non mi sembrano entusiasmanti” conclude.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.