ANCONA – “L’assessore regionale Sciapichetti ci accusa di mancata tempestività sulle convenzioni del personale che lavora per il terremoto il che rallenterà la ricostruzione? Difficile che i cittadini notino la differenza visto che in due anni la Regione Marche ha evaso solo il 2% delle pratiche”.

Il responsabile della Lega nelle Marche, senatore Paolo Arrigoni replica all’assessore che ha denunciato il rischio paralisi delle pratiche de ricostruzione a causa del blocco dei rinnovi dei contratti di lavoro del personale presso gli Uffici Speciali per la Ricostruzione.

“Sciapichetti lo ignora – attacca Arrigoni – o ha voglia di emulare il suo presidente Ceriscioli? La sua uscita fa il paio con la gaffe sulla mancanza della norma sulle macerie che non era stato in grado di leggere nella legge di bilancio”

“L’assessore – afferma ancora Arrigoni – pretendeva dal Governo attuale quella bacchetta magica che non basterebbe per rimediare a due anni di nulla targati Pd e conditi da ripartizione di poltrone e risorse”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte)