ASCOLI PICENO – L’Ascoli si prepara alla trasferta di Cosenza che segnerà l’inizio del girone di ritorno del campionato di Serie B; a fare il punto in casa bianconera è il difensore argentino Nahuel Valentini.

“Quello che vogliamo tutti è raggiungere una salvezza tranquilla, una volta arrivati ai punti per la salvezza potremo pensare a qualcosa in più; questo campionato è già di per sé difficile, ora ci sono meno squadre e si stanno attrezzando per il girone di ritorno, dobbiamo essere realisti e tenere i piedi per terra”.

“Secondo me in difesa possiamo giocare tutti –continua Valentini – è buono che ci sia questa competizione, il mister ci vede tutti bene per giocare, chi sta meglio in quel momento il mister lo sceglie per giocare, questa cosa ci farà crescere tutti. Io continuo a lavorare anche se mi piace giocare sempre, uno non è mai contento quando non gioca però avere dei compagni come Padella, Brosco e Quaranta che sono ragazzi per bene e che si allenano è una bella cosa e crea una sana competizione”.

“Siamo vicini a D’Elia (n.d.r. recentemente il giocatore ha perso il padre) che sta passando un momento di difficoltà – prosegue il difensore bianconero – a Cosenza daremo tutto per dedicare questa partita a lui perché è un ragazzo molto importante per la squadra, soffriremo non avendolo con noi. Il mister mi ha provato a sinistra, non so se poi mi farà giocare in quella posizione, io sono a disposizione”.

“Con il mister lavoriamo tanto – conclude Valentini – nel girone di andata si è visto il risultato di questo lavoro, potevamo far meglio in alcune situazioni però abbiamo fatto bene, dobbiamo continuare così, lavorando e crescendo ancora. L’avversario più difficile da marcare incontrato finora? Penso Okereke dello Spezia, il gol che ha fatto qui ad Ascoli è stato una sua grande giocata”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte)