SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In queste ore Forza Italia scende in campo per le elezioni primaverili. Un vero e proprio summit, infatti, è stato organizzato ad Ascoli fra i vertici del partito azzurro Regionale.

Presenti il commissario regionale Marcello Fiori, il senatore Andrea Cangini, il capogruppo in consiglio regionale Jessica Marcozzi e soprattutto il vicepresidente del consiglio regionale Piero Celani, indicato con forza come aspirante alla successione di Castelli. Presente alla riunione anche lo stesso Castelli con gli assessori Ferretti, Lattanzi e Silvestri, l’ex assessore Tega, il capogruppo in consiglio comunale Alessandro Bono, il consigliere comunale Umberto Trenta e il vice commissario regionale Claudia Regoli.

Cangini e Fiori ad Ascoli

Insomma, la mobilitazione è quella da grandi occasioni visto che al termine del tavolo, attraverso una nota stampa viene fatto l’annuncio: Forza Italia richiama all’alleanza Fratelli d’Italia e la Lega (“allargata alle civiche” aggiungono) reclamando anche il diritto a esprimere il candidato sindaco. “Negli ultimi vent’anni il partito ha dimostrato capacità di buon governo” scrivono dal partito azzurro e suona come l’assoluta volontà di dare continuità all’era Castelli. “Noi alternativi al Pd e ai 5 Stelle” è poi la sfida lanciata agli avversari per la corsa all’Arengo.

Forza Italia ha dunque iniziato le sue consultazioni aprendo la pista per le attese elezioni di maggio.

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 349 volte)