ASCOLI PICENO – “Un lavoro, quello con la Prefettura di Ascoli e le forze dell’ordine improntato alla massima collaborazione e al grande impegno sin dalla prima scossa del sisma”.

Lo ha detto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in Prefettura ad Ascoli, dove oggi pomeriggio 22 gennaio, in occasione della visita del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Ricostruzione Vito Crimi, si è tenuto un tavolo istituzionale con il prefetto Rita Stentella, i vertici delle forze dell’ordine e il presidente della Provincia di Ascoli Sergio Fabiani per approfondire le problematiche relative alla ricostruzione e al ripristino della viabilità e fare una ricognizione delle forza attualmente in campo.

“Si è riaperto un percorso di dialogo con il Governo – ha proseguito Ceriscioli – L’auspicio e’ quello di mettere in moto attraverso la necessaria semplificazione normativa i 900 milioni di euro disponibili per la ricostruzione degli edifici pubblici. Risorse in grado di favorire un effetto moltiplicatore. L’obiettivo è aprire i cantieri, impiegare nuova forza lavoro e premiare chi decide di restare lanciando un messaggio di rinascita. E poi perimetrazioni e partenza dei progetti, aree per il turismo di ritorno e il secondo piano per i beni ecclesiastici: sono queste le cose di cui abbiamo maggiormente bisogno per permettere al territorio di guardare al futuro con fiducia”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.