APPIGNANO DEL TRONTO – “Meditate che questo è stato”, si legge in una poesia di Primo Levi. Un verso che riflette il valore della memoria.

Per non dimenticare e per ricordare tutte le vittime della Shoah, evento di un tempo storico tra i più tragici del Novecento, gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado “Bruno Carosi” di Appignano del Tronto, IC Falcone e Borsellino, venerdì 25 gennaio all’Auditorium “Sale”, presenteranno i progetti ai quali hanno lavorato con l’ausilio degli insegnanti.

Alle ore 10, si terrà l’incontro con l’Autore Fabrizio Altieri per la presentazione del libro “L’uomo del treno, in collaborazione con la libreria Rinascita e la partecipazione della dottoressa Rita Forlini.

I ragazzi accoglieranno gli ospiti con il canto “the Sound of Silence” di Simon &Garfunkel. Poi racconteranno la trama della storia attraverso i disegni delle scene che più hanno lasciato un segno durante la lettura del libro. Dopo la narrazione alcune alunne si esibiranno con il canto “The prayer” di Celion Dion e Andrea Bocelli. Il momento successivo darà spazio al confronto degli alunni con l’Autore. Seguirà l’intervento della dottoressa Rita Forlini e delle Autorità istituzionali, il dirigente Daniele Marini e il sindaco di Appignano, Sara Moreschini.
Alle ore 17, gli alunni della scuola secondaria di primo grado e della classe quinta della scuola primaria, insieme alle autorità istituzionali e alla cittadinanza appignanese, parteciperanno alla Fiaccolata della memoria …Uniti per non dimenticare, con partenza presso il polo scolastico dell’IC “Falcone e Borsellino” in via circonvallazione 10 di Appignano del Tronto e arrivo all’Auditorium “Sale”. I ragazzi proporanno quanto realizzato per l’incontro con l’autore Fabrizio Altieri e per il Giorno della Memoria.

A conclusione della giornata sarà proiettato il film“Il viaggio di Fanny”di Lola Doillon.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.