ANCONA – La Giunta regionale delle Marche ha approvato il ricorso alla Corte Costituzionale per il decreto sicurezza.

Lo ha annunciato il presidente Luca Ceriscioli, queste le sue parole riportate da una nota dell’Ansa: “Per fortuna c’è ancora una Carta che ci ricorda in maniera chiara i principi con cui si trattano le persone in questo Paese – si legge nella nota, parlando di migranti – Noi riteniamo che il Decreto sicurezza violi numerosi punti della Carta Costituzionale e quindi abbiamo fatto ricorso. Lo abbiamo fatto in maniera corretta”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.