MACERATA – Il legale di Luca Traini, condannato a 12 anni di carcere per il raid razzista a colpi di pistola contro i migranti per le vie di Macerata del 3 febbraio 2018, chiederà la settimana prossima di far uscire il suo assistito dal carcere.

Lo ha annunciato l’avvocato Giancarlo Giulianelli. A quanto riportato da una nota dell’Ansa il legale sostiene che che, non essendoci più pericolo di fuga e né di reiterazione del reato, Traini potrà essere assegnato agli arresti domiciliari con l’obbligo del bracciale elettronico. Traini si trova attualmente nel carcere di Montacuto ad Ancona.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.