ASCOLI PICENO – Una coincidenza spiacevole proprio nel giorno in cui i bianconeri saranno impegnati contro il Lecce per l’anticipo del campionato di Serie B. Proprio oggi, primo febbraio, è venuto a mancare l’allenatore dell’Ascoli dei record, Mimmo Renna. La gara di questa sera al “Via del Mare” di Lecce sarà una sfida che vivrà nel ricordo comune di un allenatore che ha stabilito dei record memorabili in uno stadio costruito da Costantino Rozzi. Incroci che riportano alla mente ricordi indelebili di un calcio che  rende tutti un pò nostalgici.

Antonio “Mimmo” Renna è ricordato da tutti come mister dell’Ascoli Calcio nel 1977/78 che ottenne la promozione in serie A con due mesi di anticipo dalla fine del campionato, stabilendo il record assoluto dei punti totalizzati in un campionato di Serie B a venti squadre: 61 (2 punti a vittoria), con 26 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte; record imbattuto dopo quasi 40 anni, anche rapportando i successivi campionati con la vittoria a 3 punti. Renna allenò i bianconeri anche nell’anno calcistico successivo  in Serie A, terminandolo al decimo posto in classifica. Per questo motivo nel 2017 ricevette il Premio Rozzi.

Premio “Costantino Rozzi” al tecnico Mimmo Renna

Originario di Lecce dopo aver giocato con le giovanili della Fiorentina nelle stagioni dal 1957 al 1959 gioca con la maglia della sua città, dopo aver appeso le scarpette al chiodo inizia la sua carriera da allenatore e nel 1975 torna a Lecce. Ricondusse in B il Lecce dopo 27 anni dall’ultima promozione, al termine della stagione 1975-1976, quando subentrò al tecnico Nicola Chiricallo, nella stessa annata in cui i giallorossi fecero registrare anche l’imbattibilità casalinga, la vittoria della Coppa Italia Semiprofessionisti e della Coppa Italo-Inglese Semiprofessionisti. Al primo anno di B, nella stagione 1976-1977, guida i salentini al settimo posto finale, dopo aver lottato per la promozione in A fino a poche giornate dal termine del torneo ed eliminando il Torino scudettato dalla Coppa Italia. Secondo molti opinionisti dell’epoca, i giallorossi di Mimmo Renna giocavano il miglior calcio della serie B.

In un comunicato stampa, l’U.S. Lecce esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Mimmo Renna, storico giocatore prima e allenatore poi, che guidò i giallorossi alla promozione in Serie B nella stagione sportiva 1975/76 dopo 27 anni di Serie C. La famiglia giallorossa si stringe attorno al dolore che ha colpito la famiglia Renna.

 

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte)