OFFIDA – Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento Cinque Stelle di Offida.

In vista delle prossime elezioni comunali, il Movimento Cinque Stelle di Offida intende rinnovare la proposta rivoluzionaria di ettere i cittadini al centro della politica e delle istituzioni.

Per questo motivo il gruppo di Offida apre le porte a quanti volessero affrontare l’impegno costitutivo di una nuova lista in vista delle imminenti elezioni amministrative. Il lavoro svolto in questi cinque anni di consiliatura ha richiesto molto sforzo ed è giunto il momento di passare il testimone a chi voglia farsi portavoce per il cambiamento, anche ad Offida.

Negli anni le idee di Grillo hanno raccolto un successo senza pari e ha dato vita ad un Movimento costituitosi dal basso, formato da semplici cittadini e nel rispetto di alcune semplicissime regole interne.

Le elezioni di 11 mesi fa hanno definito il M5S come la principale forza politica italiana che si è accollata l’onere di cercare di formare comunque un governo nazionale nonostante il quadro legislativo elettorale fosse stato creato in maniera sfavorevole; il M5S ha evitato di far tornare alle urne o di far insediare l’ennesimo illegittimo governo tecnico ed ha cercato un compromesso con le varie forze politiche, ottenendolo limitatamente a determinate questioni (Contratto di governo) solo con la Lega di Salvini.

Il valore del Movimento è stato riconosciuto su più fronti: le cariche di Presidente della Camera (Roberto Fico) e Vicepresidente del Senato (Paola Taverna) a livello nazionale, in Europa gli è stata riconosciuta la vicepresidenza del Parlamento europeo nella persona di Fabio Massimo Castaldo, noto nell’ascolano per il suo contributo di presenza ed iniziative sin dal 2014.

Il vento di cambiamento portato dall’attività del Movimento Cinque Stelle all’interno delle istituzioni offidane ha condotto alla produzione di una quantità di documenti ed atti mai visti prima. In molte occasioni sono stati riconosciuti meriti anche da parte dell’Amministrazione comunale per le proposte presentate, dall’efficientamento energetico della pubblica illuminazione nelle ore notturne allo streaming dei consigli comunali (regolarmente convocati in orari lavorativi), alla possibilità di richiedere l’8xMille per il
miglioramento delle scuole o dei siti di rilevanza culturale, solo per citarne alcuni.

Il Movimento si è reso partecipe delle battaglie a difesa del territorio parte integrante del suo Dna politico, dal progetto di trivellazione esplorativa sulle colline picene al raddoppiamento del gasdotto Cellino-San Marco II tronco, non solo nelle iniziative pubbliche ma soprattutto in sede istituzionale, opponendosi fermamente.

Il 2019 rappresenta un’occasione unica per Offida per dare un’alternativa valida e coerente a quanto la scena politica ha già proposto e ripropone per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio; quella del M5S sarebbe l’unica lista in cui i candidati sono tenuti a certificare la loro estraneità ad atti e comportamenti anti-etici o giuridicamente rilevanti. Gli interessati devono dimostrare, inoltre, di agire nei limiti della legittimità consentita da leggi, norme e regolamenti e non devono aver svolto più di due
mandati da amministratore.

Le autocandidature potranno essere comunicate tramite i canali social del Movimento Cinque Stelle di Offida, pagina Facebook e Twitter, oppure al numero di telefono 3314204821 entro il 22 febbraio.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 974 volte)