ASCOLI PICENO – Questa mattina, 5 febbraio, sono iniziati i lavori, lungamente attesi, di manutenzione di viale Benedetto Croce ad Ascoli. Il progetto di cui all’oggetto riguarda la manutenzione degli stalli di sosta e del marciapiede centrale del viale alberato  di via Benedetto Croce danneggiato dall’apparato radicale di alcuni alberi insistenti sul tratto in esame.

L’Amministrazione dopo svariate denunce di risarcimento danni da parte dei contribuenti per  le cattive condizioni del manto stradale degli stalli di sosta e del marciapiede centrale dovuti alle alberature dell’altezza di circa 15 metri  ivi insistenti, ha incaricato l’agronomo Nicola Lucci di eseguire una valutazione delle condizioni di vegetazione, fitosanitarie e di stabilità degli alberi in esame

L’agronomo  in evasione all’incarico ricevuto  ha segnalato con relazione del 20 giugno 2018 la necessità di abbattere circa  5 esemplari di pinus pinea in quanto presentano criticità in ordine al rischio di schianto.

Tale circostanza ha indotto l’Amministrazione Comunale  ad intervenire in primis con l’abbattimento delle piante segnalate dall’agronomo e successivamente con interventi di ripristino delle opere stradali ammalorate.

Per la manutenzione degli stalli di sosta si prevede la rimozione dei masselli forati  in calcestruzzo vibro compresso con successivo accatastamento su bancali in legno di quelli utilizzabili e il trasporto in discarica di quelli  non utilizzabili con successiva rimozione di una parte del sottofondo, livellamento e realizzazione di massetto in calcestruzzo armato con rete in acciaio elettrosaldata 10×10 filo 5 con finitura finale con pavimento industriale, inoltre verranno smontati i cordoli in travertino che delimitano  gli stalli dalle aiuole completamente sconnessi e riposizionati successivamente dopo aver realizzata la nuova fondazione.

Per la manutenzione dei marciapiedi centrali del tratto di cui sopra in alcuni punti si prevede lo smontaggio eseguito a mano di pavimentazione in masselli autobloccanti in calcestruzzo, rimozione del sottofondo in sabbia e pulizia del sottostante massetto in calcestruzzo, demolizione del battuto di cemento esistente in corrispondenza delle radici degli alberi superficiali e la successiva formazione di una fondazione stradale con sovrastante massetto in calcestruzzo e rete elettrosaldata nonché il riposizionamento della pavimentazione con i massetti auto bloccanti precedentemente accantonati.

Per la manutenzione del manto stradale in prossimità delle piante da abbattere si provvederà alla scarifica del manto stradale alla rimozione delle radici affioranti e il successivo ripristino mediante tappetini in asfalto.

Infine verranno ripristinate le caditoie esistenti con la pulizia delle stesse e del pozzetto di raccordo.

In fase di esecuzione dei lavori, particolare attenzione sarà data agli accessi carrabili e pedonali privati nelle vicinanze del cantiere, infatti alcuni tratti di strada si sviluppano in adiacenza agli ingressi di abitazioni private; pertanto si dovranno porre in essere tutte le misure atte a evitare rischi e pericoli per chi usufruisce di tali accessi, mediante la posa in opera di idonee passerelle pedonali, segnalazioni e recinzioni di protezione per impedire interferenze tra le lavorazioni ed i flussi pedonali e veicolari.

E’ da evidenziare che le quote altimetriche di progetto saranno  determinate in relazione ai vincoli imposti dagli accessi e dalle soglie delle abitazioni esistenti, vincoli questi che in alcuni casi impongono la realizzazione di specifiche rampe e raccordi, in ogni caso dimensionati nel rispetto delle norme relative all’eliminazione delle barriere architettoniche.

L’intervento comprende infine opere varie di completamento, quali spostamenti di segnaletica stradale verticale e rifacimento di quella orizzontale, eventuale messa in quota di  pozzetti delle varie utenze, caditoie, muretti di delimitazione e altro.

L’importo dei lavori ammonta a circa 43 mila euro. Tutto il lavoro verrà effettuato senza alcuna interferenza con la viabilità e, salvo complicazioni meteo, potrà terminare entro 20/30 giorni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.