ASCOLI PICENO – Velocizzazione di tutte le operazioni attraverso una rimodulazione dei pagamenti e del Sal (stato di avanzamento dei lavori) per la ricostruzione pesante e leggera, rinnovo dell’anagrafe antimafia e un confronto con il sistema bancario marchigiano.

E’ quanto hanno concordato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, l’assessore Angelo Sciapichetti e il direttore dell’ Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma Cesare Spuri con Confartigianato, Cna, Ance-Confindustria Marche oggi, 25 febbraio, a colloquio per trovare soluzioni ai ritardi riscontrati nei pagamenti alle imprese che lavorano alla ricostruzione nelle zone del sisma.

Le parti hanno condiviso le preoccupazioni sollevate nei giorni scorsi dalle imprese stesse e hanno concordato sulla necessità di convocare quanto prima un incontro tra le associazioni di categoria e Abi per avere risposte alle difficoltà finanziarie vissute dalle ditte impegnate nella ricostruzione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.