ANCONA – Il 27 marzo 2019 scadono i termini per aderire al bando “Villaggio Giovani” finalizzato a promuovere attività di orientamento, sostegno dei giovani talenti e prevenzione del disagio giovanile sul territorio regionale.

I progetti, per essere finanziabili con le risorse del Fondo Nazionale Politiche Giovanili dell’Accordo sottoscritto con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, dovranno fondarsi su proposte aggregative e di incontro che favoriscano la condivisione di idee e abilità personali negli spazi aperti e pubblici come luoghi privilegiati di concertazione, mediazione e valorizzazione delle diversità. Dovranno essere attività che permettano di coniugare una narrazione culturale di luoghi, dal grande centro alla piccola realtà, persone, progetti e mestieri, anche per leggere il proprio territorio come opportunità.

Saranno inoltre valide le attività mirate a promuovere la creatività personale e accrescere la capacità auto-imprenditoriale con la realizzazione di eventi promossi, gestiti e organizzati da ragazzi del territorio e quelle finalizzate all’orientamento e al job placement che siano fonte di nuovi stimoli per innovative opportunità di lavoro.

Per la partecipazione al bando è obbligatoria la costituzione di un partenariato i cui soggetti capofila dovranno essere gli enti capofila degli Ambiti Territoriali Sociali, mentre la rete del partenariato deve prevedere la partecipazione delle componenti giovanili del territorio: Associazioni giovanili iscritte nell’elenco regionale (l.r. 24/2011 e D.G.R. n. 439/2012) e organismi privati senza fini di lucro che operano nel territorio regionale e svolgono prevalentemente attività a favore dei giovani.

Per informazioni generali relative al bando: Segreteria della P.F. Politiche giovanili e Sport: tel. 071/ 806.3216- 806.3599 Per quesiti relativi al bando deve essere esclusivamente utilizzato l’indirizzo e-mail: funzione.politichegiovanilisport@regione.marche.it.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.