ASCOLI PICENO – L’Ascoli tornerà in campo contro il Carpi, il difensore bianconero Rubin all’esordio contro la sua ex squadra a Foggia analizza la situazione:” Siamo  una squadra che ha dimostrato di mollare mai e che ci crede fino alla fine.”

Penso che servono cattiveria e determinazione nel portare a casa il risultato. non abbiamo rivisto la partita ma sappiamo cosa potevamo fare. Sul primo gol potevamo evitare qualche distrazione, dispiace il pari all’ultimo minuto ma il campionato è questo. Contro il Carpi ci ho giocato con il Foggia. Loro sono molto fisici e badano al sodo, palla lunga e la difficoltà maggiore sarà sotto l’aspetto fisico che ci chiederà maggiori energie.hanno attaccanti molto rapidi ma se siamo concentrati non ce ne sarà per nessuno. il battibecco tra Beretta e Ranieri? Io ero dall’altra parte ma credo a quello che ha detto Beretta ma certe cose non devono capitare. Ardemagni lo conosciamo tutti e la cosa più importante è che ci possa aiutare in questi ultimi mesi.”

” Ad Ascoli mi sto trovando bene qui e anche in campo non ho avuto problemi. Quaranta si sta ritagliando i suoi spazi e noi dobbiamo dargli una mano ad essere più sereno. Dobbiamo allungare e pensare solo a noi e crediamo in una vittoria a Carpi. “


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.