Annalea Vallesi

 

ASCOLI PICENO – Il quartiere Monticelli di Ascoli Piceno si anima nel segno della cultura e della partecipazione attiva dei suoi abitanti su iniziativa di Amat. Nei prossimi giorni saranno organizzati laboratori per giovani e famiglie che offriranno occasioni di incontro e confronto nell’ambito del progetto R3 – Monticelli nel futuro – Resilienza, Riutilizzo e Riattivazione dei capitali urbani, promosso dal Comune di Ascoli Piceno e Istao con Amat, Defloyed, P.A.Ge.F.Ha. e Prometeo.

I laboratori, gratuiti, si svolgeranno presso la Parrocchia Ss. Simone e Giuda e offriranno un percorso di avvicinamento alle arti sceniche, volto a rafforzare il senso di identità culturale delle comunità presenti, e ad espanderne l’orizzonte contribuendo ad arricchire la vita sociale del quartiere.

Dal 12 marzo, ogni mercoledì dalle ore 18, Roberto Paoletti condurrà un laboratorio teatrale aperto ai giovani dal titolo “To play”. Il teatro è un’arte, uno strumento di conoscenza importante poiché attraverso il gioco serissimo delle sue modalità può aprire, rinnovare e stimolare il pensiero. Il laboratorio teatrale aprirà la possibilità di definire un tempo e uno spazio per la creazione, sarà un luogo in cui si dialogherà, un’opportunità di condivisione, un modo per avvicinarsi all’arte teatrale e all’arte dell’attore.

Da lunedì 18 marzo, alle ore 18, il collettivo 7-8 chili guiderà “La Città che vorrei”, laboratorio di cinema e storytelling dedicato alle famiglie. L’obiettivo del percorso sarà quello di raccontare il quartiere Monticelli inventando una storia. I partecipanti saranno autori, scenografi e attori di un film collettivo. Sceglieranno la tecnica cinematografica, creeranno i personaggi e gli oggetti di scena, scriveranno la sceneggiatura condividendo idee, suggestioni e sogni.

R3 – Monticelli nel futuro – Resilienza, Riutilizzo e Riattivazione dei capitali urbani intende sostenere un processo partecipato di riqualificazione urbana, fondato sul coinvolgimento attivo della comunità territoriale e dei singoli cittadini residenti, affinché possano riappropriarsi, partecipare e contribuire attivamente alla rigenerazione dei propri ambienti di vita. Il progetto è inserito nell’ambito del Programma per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della città di Ascoli Piceno presentato dal Comune di Ascoli Piceno e avviato lo scorso giugno, inserito a sua volta nell’ambito del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I laboratori teatrali di Monticelli termineranno con una dimostrazione pubblica dei risultati, nella giornata di domenica 19 maggio. Per informazioni e iscrizioni 3460956050.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.