ROMA – “In relazione alle preoccupazioni pubblicamente espresse da alcuni cittadini e alla manifestata esigenza di avere risposte concrete dai Parlamentari del territorio per far fronte a una situazione di crisi senza precedenti, vogliamo rassicurare sul fatto che il nostro impegno si è concretizzato non solo nel sostenere le misure del Governo come il Reddito di cittadinanza e la “Quota 100” ma anche nell’aver posto in essere diverse iniziative strettamente legate alle esigenze del territorio”. A parlare, tramite una nota stampa congiunta, sono i quattro parlamentari eletti nel Piceno e attualmente in maggioranza: Roberto Cataldi, Giorgio Fede e Rachele Silvestri del Movimento 5 Stelle e la deputata Giorgia Latini della Lega.

I quattro onorevoli rispondono ai cittadini e, in particolare, al gruppo dei Disoccupati Piceni che, tempo fa, aveva stimolato proprio i rappresentanti piceni a Roma (clicca qui). I parlamentari, inoltre, fanno riferimento alla legge anticorruzione e al taglio di deputati e senatori. Inoltre, sull’autonomia regionale dicono: “Si è già aperta una riflessione all’interno del governo affinchè ciò non si traduca in un sistema per avvantaggiare alcune zone a discapito di altre,soprattutto quelle meridionali o “di confine” come la nostra. Alcuni avanzano anche dubbi di costituzionalità della riforma stessa e dunque ci sarà un’analisi molto rigorosa. Possiamo assicurare che, qualora l’autonomia volesse dire, solamente dare più soldi alle regioni del Nord, essa non avrà il nostro sostegno nel dibattito interno alla maggioranza”.

Nella loro risposta i parlamentari elencano gli atti, fra interrogazioni, emendamenti, progetti di legge. Eccoli di seguito.

Sono state presentate le seguenti interrogazioni:
1. Interrogazione al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro dello sviluppo economico per adottare interventi urgenti nell’area del piceno e introdurre un ammortizzatore «sostegno-sisma» per i disoccupati residenti nell’area di crisi industriale
complessa: https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/01922&ramo=CAMERA&leg= 18

2. Interrogazione al Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare in merito alla necessità che la gestione delle macerie sia affidata a ditta operante nei territori della provincia di Ascoli Piceno https://aic.camera.it/aic/scheda.html numero=5/01156&ramo=CAMERA&leg= 18

3. Interrogazione per questione Whirpool di Comunanza https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/00383&ramo=CAMERA&leg= 18

4. Interrogazione in merito alla chiusura dell’ospedale di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto: https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/00956&ramo=CAMERA&leg=18

Sono stati presentati emendamenti, ordini del giorno e progetti di legge che interessano il nostro territorio:

5. Emendamento per chiedere l’inserimento dell’area di crisi industriale complessa della Valle del Tronto-Piceno e delle aree marchigiane colpite dal sisma del 2016 all’interno del provvedimento “Resto al Sud”.

6. Lettera ufficiale al Sindaco di Roma per il ripristino della stazione Tiburtina come base di arrivo per i pullman provenienti dalle Marche.

7. Ordine del giorno approvato dal Governo in materia di semplificazione delle procedure per la ricostruzione pesante:
https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=9/01209-A/039&ramo=CAMER A&leg=18

8. Ordine del giorno per le popolazioni colpite dal terremoto che impegna il Governo a valutare l’opportunità di prevedere per i titolari di redditi di impresa e da lavoro autonomo che hanno usufruito delle sospensioni previste dal decreto dell’economia e delle finanze 10 settembre 2016 la concessione di un contributo in conto capitale pari al 10 per cento dei versamenti sospesi al fine di sostenere gli investimenti dei medesimi soggetti nella fase di ricostruzione, nel rispetto del regime de minimis attualmente vigente: https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=9/01209-A/059&ramo=CAMERA&leg=18

9. Relazione alla Commissione Lavoro sulla condizione economica del Piceno al fine di sensibilizzare la commissione ad adottare eventuali interventi;

10.Proposta di legge n. 897 per incentivare gli investimenti nelle aree crisi industriale complessa. Si tratta di una misura di sviluppo che si propone di ricostituire il tessuto produttivo nella Vallata del Tronto e creare nuovi posti di lavoro: http://www.camera.it/leg18/126?tab=&leg=18&idDocumento=897&sede=&tipo
=

11.Proposta di legge n. 1153 concernente “Disposizioni urgenti per la semplificazione e l’accelerazione delle procedure di ricostruzione nelle aree dell’Italia centrale colpite dagli eventi sismici del 2016″. La misura propone una procedura semplificata per far ripartire la ricostruzione, cosa che ovviamente comporterebbe anche un rilancio dell’economia dei nostri territori: http://www.camera.it/leg18/126?tab=&leg=18&idDocumento=1153&sede=&tipo=

12.Proposta di legge n. 1427 recante “Modifiche al codice di procedura civile e al decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, e altre disposizioni per la semplificazione e l’accelerazione del processo civile nonché in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali”. Si tratta di una misura indispensabile per rimuovere uno dei principali ostacoli agli investimenti di imprese straniere sul territorio: http://www.camera.it/leg18/126 tab=&leg=18&idDocumento=1427&sede=&tipo=

“Aggiungiamo” concludono i quattro “che siamo sempre stati disponibili a fare incontri pubblici: Ve ne sono stati 2 nelle ultime 3 settimane (a Castel di Lama e ad Offida) a cui i cittadini sono stati invitati a partecipare. In precedenza (ottobre 2018) si è anche svolto un incontro presso l’azienda HP Composites di Ascoli. Non intendiamo certo sottrarci alle richieste avanzate a ciascuno di noi anche se ogni richiesta deve essere sottoposta a un confronto democratico con gli altri parlamentar ed occorre sempre valutarne la concreta fattibilità. Ribadiamo la nostra assoluta apertura al dialogo e al confronto sulle tematiche territoriali alle quali stiamo dedicando il massimo impegno”.

 

Disoccupati Piceni: “Ecco le richieste fatte ai nostri parlamentari. Tutte ignorate”


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.