ASCOLI PICENO – Continua la querelle nel centrodestra per il candidato sindaco alle prossime elezioni comunali del comune di Ascoli; a dire la sua è il consigliere della Lega Nico Stallone che rivendica per il Carroccio la candidatura del primo cittadino, sottolineando i possibili benefici avendo al governo nazionale il suo partito. Il testo completo del lungo post affidato a Facebook:

“Poche settimane ci dividono dal termine per la presentazione delle liste e del candidato sindaco, ritengo opportuno intervenire in un clima che appare contraddistinto da una incertezza che rischia di disorientare l’elettorato del centro destra. La mia adesione convinta alla Lega, nata dalla grandissima stima nei confronti di Matteo Salvini, è confortata giorno per giorno dall’entusiasmo che sento crescere tra la gente, anche a fronte dei risultati lusinghieri ottenuti dal partito nelle recenti competizioni elettorali e nei sondaggi, che lo vedono attestato su una percentuale nazionale che supera il 30%.

La Lega oltre agli eccezionali risultati a livello nazionale, sta riscuotendo consensi crescenti anche a livello locale, grazie alla sua capacità di interpretare il bisogno di credibilità e di concretezza attraverso una azione politica e di governo coerente ed efficace. Il partito a livello nazionale ed in particolare la sezione di Ascoli presenta una compattezza, una unità di intenti, anche per l’assenza di correnti, di divisioni al suo interno, che ne caratterizzano la differenza da tutti gli altri partiti e la sua unicità, ne costituiscono la forza coesiva che l’accredita come fulcro di una coalizione di centrodestra che si pone l’obiettivo di continuare a governare la nostra città e che sicuramente sarà capace di fare se tutto il centrodestra si presenterà unito e compatto, come spero con tutto il cuore, con un solo obiettivo comune, il bene della nostra città, il bene di Ascoli.

Ritengo che nella nostra città, secondo un modello che si è dimostrato vincente in altre realtà locali, sia prioritario cercare di costruire l’unità delle forze politiche del centrodestra, che con coerenza e unità di intenti possono proporsi in modo costruttivo all’elettorato. A partire da questi presupposti auspico e invito tutti i partiti del centrodestra, a giungere in tempi brevi ad una sintesi che possa convergere su un candidato unico.

Candidato che la Lega può a pieno titolo rivendicare ed esprimere, poiché è diventato il primo riferimento elettorale locale della coalizione e perché permetterebbe di avere più possibilità di ottenere benefici tangibili: la ripresa di una città come Ascoli non può prescindere da una piena sintonia politica con il governo nazionale ora ben rappresentato in diverse sue funzioni strategiche dalla Lega”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.