COLLI DEL TRONTO – “Questo è il preludio per un percorso così importante”, così Doriana Carosi, ha lanciato ufficialmente la campagna elettorale per il secondo mandato dell’attuale Sindaco Andrea Cardilli, nella lista Liberamente Colli.

“Abbiamo sentito questo paese come casa nostra – continua il vice sindaco in carica di Colli del Tronto – In questi 5 anni sono stati fatti lavori importanti che si sono sommati all’emergenza terremoto. Ribadiamo il nostro essere fuori da ogni bandiera e da ogni appartenenza di partito. Siamo un gruppo di persone con posizioni diverse e distanti ma abbiamo camminato insieme, perché Colli è al primo posto per noi. Ci auspichiamo una campagna fatta di idee, di chiarezza e senza scontri: non vogliamo un campo di battaglia”.

Poi è stata la volta di Cardilli che ha spiegato, nel dettaglio, i tanti lavori fatto nei cinque anni senza pesare sui cittadini: “Abbiamo pensato al presente e al futuro dei residenti di Colli e per questo abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati, all’inizio del mandato, senza accendere nessun nuovo mutuo. Abbiamo invece intercettato diversi finanziamenti regionali e europei. Prima di diventare sindaco mi recai a Bruxelles e mi resi conto con i miei occhi che il 70% dei contributi europei destinati all’Italia tornavano indietro. Appena eletto mi sono mosso per usufruire pienamente di quei finanziamenti. E Colli ne ha beneficiato per le opere realizzate e per l’aumento dei servizi”.

Poi l’attuale Sindaco ha fatto l’elenco di tutto ciò che è stato realizzato negli anni, a partire dal riavvio del mercato rionale a Colli Alto, che ha ridato vitalità al paese, così come la riapertura dell’Ufficio Postale (unico caso in Italia).

Per il Commercio sono fatti degli sgravi per le attività commerciali, come il rimborso dell’affitto da parte del Comune. Inoltre, le aziende che assumeranno persone di Colli potranno beneficiare di uno  sgravio fiscale di 3000 euro.

Per quanto riguarda la viabilità, Cardilli è stato perentorio: “Colli avrà il suo sottopasso”. L’attuale Sindaco ha ricordato che il mutuo accesso (da amministratori passati) per il sottopasso lo si pagherà fino 2039 nonostante ormai fosse considerata un’opera incompiuta. “Noi abbiamo iniziato i lavori per allargare le strade, che sono propedeutici alla realizzazione del sottopasso. Abbiamo reso più sicura la viabilità e oggi si cammina in sicurezza sulla salaria, dopo il ripristino dei marciapiedi”.

Tra le ristrutturazioni prossime il Sindaco ha elencato il vecchio comune di Colli Alta, per cui ha intercettato un finanziamento di 800 mila euro per renderla una struttura ecosostenibile, e la Fonte di Santa Cristina. Inoltre grazie al contributo del Bim di 17 mila euro, sarà realizzata una casetta dell’acqua.

“Oggi Colli ha tutti i parchi a norma – continua Cardilli –  frequentati da famiglie, grazie anche alla collaborazione con Legnolandia che ha donato tutte le attrezzature nuove”.

Per quanto riguarda la Scuola: è stata ristrutturata l’aula magna e grazie ai 100 mila euro donati dal  Conad si potrà intervenire su un’area, all’interno della scuola, completamente abbandonata da anni. Al suo posto sorgerà un campo polivalente. Sia il progetto dell’inglese fin dall’asilo sia quello che ha portato a scuola un nutrizionista, uno psicologo e un professore di ginnastica per insegnare ai bambini e alle famiglie l’importanza dello sport e dell’alimentazione sana (considerato progetto pilota per tutte le Marche), sono è stati realizzati grazie al contributo dall’ente regionale. In ultimo è stato abbattuto muro fuori dall’edificio scolastico e creati due attraversamenti che prima non c’erano.

Anche sullo sport sono stati fatti degli investimenti per ristrutturare gli impianti sportivi (con copertura di gradinate e impianti) e realizzarne  uno nuovo. “Oggi oltre 100 bambini si possono dedicare ad attività sportive – precisa Cardilli – e con un esborso di soli 20 euro al mese per famiglia, possono praticare il nuoto”.

Sulla Cultura il Sindaco ha elogiato la grande collaborazione che si è creata con la Pro loco e altre associazioni per portare a Colli qualcosa in più.

Il capitolo Sociale è stato considerato il più importante e imprescindibile in questi anni, tanto da giustificare, nel caso, anche eventuali tagli in altri comparti. Colli, negli anni, ha aumentato il suo contributo

Per quanto riguarda l’Ambiente, Colli ha raggiunto il risultato di 78,8% di riciclo. “Purtroppo – ammette il Sindaco – siamo stati costretti ad acquistare telecamere per sanzionare la gente che continua a lasciare rifiuti in modo indiscriminato”. Inoltre è prevista la sostituzione totale di tutte le lampade con quelle led, il che significa un risparmio di consumi e di bollette pari al 70%.

“Siamo andati avanti, in questi anni, senza aver paura di prendere decisioni importanti. Fra queste   – continua Cardilli – non possiamo che annoverare il Piano regolatore che era fermo da 22 anni e oggi, dopo 3 passaggi in consiglio, è in via di conclusione. Abbiamo messo in atto le condizioni per poter far ripartire il territorio. C’era gente che aveva terra edificabile, non poteva costruirci, e era obbligata a pagare tasse. Ora le condizioni per edificare ci sono. Inoltre abbiamo ottenuto 512 mila euro per un cento polivalente e il 25 di questo mese approveremo il Piano di emergenza comunale in Consiglio. Sempre per la sicurezza dei nostri cittadini, abbiamo predisposto un piano di video sorveglianza e un nuovo presidio per i Carabinieri. E Colli e tutta la Vallata potranno beneficiare in futuro dell’ospedale”.

Cardilli ha poi avvisato che in tutte le case sarà spedito un giornalino  riepilogativo del lavoro svolto e che a Villa San Giuseppe, sulla Salaria, è aperta la casa elettorale, dove ogni cittadino può portare il suo contributo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.