OFFIDA – Una giornata all’insegna di premi e riconoscimenti. Il professor Gabriele Gabrielli è stato nominato cittadino onorario di Offida. La cerimonia di onorificenza si è tenuta nella mattinata del 30 marzo in Sala consiliare. Tra le motivazioni di questa scelta dell’Amministrazione, che ha elencato il sindaco Valerio Lucciarini, figurano: l’essersi distinto in campo economico, culturale e sociale; per le relazioni durature e fruttuose instaurate con  la comunità e per esserne diventato una preziosa risorsa.

Il professor Gabrielli ha condiviso il suo stato d’animo per l’onorificenza: “Sono commosso, pieno di emozione e di sentimenti di gratitudine. Del paesaggio di Offida, intriso di vigneti e di ulivi, se ne percepisce l’odore a camminare per le strade”. Gabrielli può vantare un’esperienza manageriale di oltre venticinque anni in grandi imprese e gruppi privati e pubblici di differenti settori, tra cui Telecom Italia, gruppo Coin, Wind Telecomunicazioni, Enel, Gruppo FS. Ha avuto incarichi di docenza in numerose università italiane e attualmente è Adjunct Professor di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane alla Luiss Guido Carli.

Negli ultimi 15 anni, ha dedicato la sua vita da studioso a Offida, non dimenticando, però, l’altro aspetto che lo caratterizza: essere un uomo del “fare”. Ciò gli ha permesso di creare la fondazione “Lavoro per la persona”, un’organizzazione no profit che opera nell’ambito della ricerca, dell’educazione e della promozione culturale, con sede legale a Offida. Lo scopo del progetto di Gabrielli è la riscoperta della dimensione sociale del lavoro, che dovrebbe essere inteso come il contributo alla realizzazione del bene comune.

“Il nucleo centrale da cui ripartire  – continua il professore – per contrastare la visione del lavoro, oggi annichilente e umiliante,  è la pedagogia del lavoro che si pratica qui a Offida. Grazie ai laboratori dedicati ai più piccoli, si può tornare a ripensare al lavoro come uno strumento di democrazia e partecipazione, per la cura del bene comune”.

Lucciarini ha ribadito l’esigenza di continuare a promuovere iniziative come Lavoro per la Persona, per rimanere una collettività ambiziosa: “Occorre puntare sulla valorizzazione di personalità che investono la propria capacità intellettuale a Offida. Continuare ad avere l’ambizione di essere il punto di riferimento del territorio. Se l’atteggiamento sarà sempre questo, la nostra città non smetterà mai di crescere”.

È seguita poi la consegna dei Premi Serpente Aureo 2019:

  • Remo Di Filippo, per la passione, per le straordinarie capacità artistiche e per il protagonismo dato ad  Offida nel mondo, attraverso l’International FOF,  importante evento estivo di rilievo internazionale, di cui è direttore artistico insieme alla moglie Rhoda Lopez;
  • Easy Plast (ritira la targa Giuseppe Di Paolo), per essere una realtà aziendale importante nel territorio, in continua crescita che con competenza e capacità di investimento ha ottenuto ottimi risultati in campo imprenditoriale;
  • Massimo Vittori (ritira la targa Luisa Seghetti (zia Luisella), er la tenacia, l’ambizione, la professionalità e  la determinazione che lo hanno portato ad ottenere grandi risultati come Direttore Esecutivo di “oriGIn” , organismo di riferimento internazionale per la  tutela giuridica e l’applicazione delle Indicazioni Geografiche;
  • Lucia Pasqualini, per la passione avuta sin da piccola per lo studio e la conoscenza delle lingue straniere, per essere diventata Rappresentante della Repubblica all’estero con ruoli di assoluto rilievo diplomatico senza dimenticare l’origine e la comunità di provenienza;
  • Luciano Casali, per aver valorizzato  il Carnevale storico offidano e aver promosso il nostro territorio con le sue peculiarità e tradizioni, attraverso le realizzazione del sito promozionale www.inoffida.it., dimostrando un  profondo senso di appartenenza alla comunità offidana;
  • Azienda pubblica di servizi alla persona Forlini (ritira la targa Presidente Quinto Menzietti), per l’encomiabile impegno,  per lo straordinario e proficuo lavoro che hanno reso il Centro Diurno e l’Istituto Forlini un fiore all’occhiello dell’intero territorio;
  • Nicola Savini, per il continuo ed instancabile impegno in campo giornalistico, per il profondo amore verso la cultura locale e per la decennale collaborazione con l’amm.ne comunale, in qualità di  direttore responsabile di “Offida e Dintorni”
  • Associazione “Merletto di Offida” (ritirano la targa  Claudia Troiani e Serenella Ciaralli), per il grande lavoro svolto nell’ambito promozionale dell’artigianato artistico di Offida e per la straordinaria capacità dell’associazione di trasmettere la tradizione del tombolo alle nuove generazioni;
  • Avis (ritira la targa il Presidente Mauro Moretti), per la sensibilità dimostrata nel coinvolgimento dei giovani, per l’attiva partecipazione alle manifestazioni organizzate dall’amm.ne comunale, volte a promuovere lo spirito del volontariato dell’associazione stessa, diventando negli anni un esempio di eccellenza del nostro territorio;
  • Lisa Maria Iotcu, per la passione, la tenacia, la determinazione, il coraggio ed il talento dimostrati in ambito sportivo e per aver portato il nome di Offida a livello nazionale per gli importanti obiettivi raggiunti.

 

 

 

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.