ASCOLI PICENO – Il derby a sinistra: le elezioni amministrative del 26 maggio segnalano anche una gara al voto proprio della sinistra ascolana, divisa tra l’appoggio a Pietro Frenquellucci (Pd, Psi e Articolo Uno) ed Emidio Nardini (Ascolto e Partecipazione). In ordine rigorosamente alfabetico.

E proprio da questo fronte si rileva una nota polemica di Articolo Uno, tramite il segretario cittadino Nello Tizzoni, a seguito dell’incontro che la compagine a sostegno di Frenquellucci ha avuto a Monticelli nella giornata di domenica: “Abbiamo parlato di lavoro, dalla desertificazione della zona industriale della mancanza di lavoro per i giovani. Le proposte di Articolo Uno sono state riprese dal candidato Frenquellucci e da tutta la coalizione: occorre attivarsi per la cooperazione internazionale diretta tra sindaco e aziende internazionali mettendo a disposizione le nostre infrastrutture e le nostre agevolazioni, anche fiscali”.

“Soprattutto abbiamo parlato di sicurezza sul lavoro. Sappiamo quanti morti abbiamo in Italia su questo argomento. Allora non deve essere questo un nostro argomento e di tutte le forze di sinistra sostenere il lavoro e il lavoro sicuro? Non si vede nessun accenno a questo argomento da parte di nessuno, tranne che noi, vera e unica coalizione di centro sinistra” afferma Tizzoni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.