ASCOLI PICENO – I bianconeri di mister Vivarini torneranno in campo domani alle 15 al Del Duca per l’ultima partita casalinga della stagione. Salvezza ormai archiviata e sogno playoff svanito, l’Ascoli non ha più nulla da chiedere a questo campionato. Oggi seduta di rifinitura a porte chiuse per poi tornare nuovamente in ritiro in vista della sfida con il Palermo.

“Veniamo da due partite giocate bene. Peccato a Cittadella per i minuti di amnesia avuti. Abbiamo cercato di riprendere bene la partita fino all’ultimo anche a Brescia, hanno dimostrato di essere i primi della classe, hanno avuto fortuna considerando le nostre defezioni. Dispiace aver sfiorato i play off ma il Cittadella ha espresso la massima forza nel secondo tempo e ci hanno messo in difficoltà. Adesso ne mancano due di partire e dobbiamo fornire prestazioni di alto livello. ”

Come stanno gli infortunati? Ninkovic, influenzato, Rosseti e Ciciretti (distorsione alla caviglia) sono da valutare oggi.” 

Una partita che sarà pregna di iniziative quella con il Palermo: “Quest’anno è stato tutto un crescendo e l’apertura della nuova tribuna sarebbe da festeggiare con una bella vittoria. Ci teniamo molto a fare il meglio e cerchiamo di mettere in campo chi sta meglio. Il Palermo ha avuto tanti problemi societari e per questo hanno perso molti punti verranno qui per vincere hanno delle individualità.”

Ascoli che ha sofferto molto i primi dieci minuti del secondo tempo soprattutto nonn riuscendo a gestire spesso:”I motivi sono tanti siamo partiti in ritardo quest’estate sappiamo anche tutte le cose successe quest’anno perché la squadra comunque ha fatto uno step individuale e di squadra. Certo le pecche e le defezioni avute durante l’anno hanno contribuito ha rendere tutto più difficile. ”

Durante la stagione sono mancati i gol dei centrocampisti: “Frattesi e Addae hanno avuto tante occasioni ma sicuramente potevamo fare meglio. Chajia dal primo minuto è da valutare non è nella condizione atletica di essere un titolare.”


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.