ASCOLI PICENO – Entusiasmante la campagna di informazione, studio e sensibilizzazione sugli argomenti della rigenerazione urbana, dell’adattamento climatico e ambientale urbano, della continuità fra spazio pubblico e privato promossa dalla “Bottega del Terzo Settore” di Ascoli Piceno.

L’iniziativa è patrocinata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, nonchè dalle Università “UniRoma Tre” e “Unicam” e consiste in un ciclo di 5 seminari pubblici che si terranno gratuitamente a partire dall’8 maggio, dal titolo: “Rigenerazione urbana come stile di lavoro”.

Roberto Paoletti, Presidente dell’Associazione “Bottega del Terzo Settore” si è dichiarato fiero di promuovere questo progetto che mira ad educare i cittadini ad uno stile di “buone pratiche” per vivere al meglio la propria città.

Illustri professori universitari, insieme a qualificati liberi professionisti esperti del settore, metteranno a disposizione le proprie conoscenze per contribuire alla divulgazione delle migliori pratiche da seguire nell’ambito della rigenerazione come strumento di rinnovamento sostenibile delle città e dei paesaggi, con un focus sui centri storici dei Comuni terremotati. 

Il percorso sarà coordinato dal prof. Giorgio Giantomassi (docente del dipartimento di Architettura “UniRoma Tre”), il quale nel suo intervento alla conferenza stampa di oggi, 3 maggio, ha precisato: “Bisogna rendere consapevoli sempre di più i cittadini. Di “rigenerazione urbana” si parla da 20-30 anni, ma nessuno ha mai preso iniziative concrete in merito. Bisogna cominciare a pensare ad una città più vivibile, come fa da tempo già il resto dell’Europa, dando attuazione a direttive comunitarie che nel nostro paese non hanno mai trovato riconoscimento”.

Giantomassi ha proseguito: “I seminari verteranno su varie “scale” di intervento: 1)la scala urbana, 2)quella del paesaggio (rete ecologica), 3)le tecnologie urbane rigenerative applicate anche agli edifici, 4)i progetti per le zone terremotate dell’entroterra marchigiano, per i quali ci si avvarrà della collaborazione del laboratorio permanente di restauro della università “UniRoma Tre” coordinato dal Prof. Michele Zampilli. Poi ci sarà la scala del’adattamento climatico urbano, per il quale si prenderanno ad esempio altre città europee.”

Intervenuta anche la professoressa Federica Ottone, (esperta di ambiente e tecnologie ambientali alla università “Unicam” di Camerino). La Ottone ha aggiunto: “I processi dall’alto (a livello politico-amministrativo) non sono molto efficaci, se non c’è convergenza con le esigenze e le volontà dei cittadini. I cittadini devono chiedere, pretendere, orientare le scelte di chi li amministra per ottenere dei risultati. Ecco quindi che diventa necessario informarli adeguatamente su ciò che è in loro potere e su ciò che si può fare per una migliore vivibilità della propria città.”

La Ottone ha proseguito: “Importante è il tema dello spazio pubblico-aperto. Abitare la propria casa e abitare la città sono due elementi che si devono incontrare. I cittadini devono essere educati a rispettare gli spazi pubblici come quelli privati di casa propria. In Ascoli inoltre il tema della rigenerazione degli spazi pubblici è più che mai attuale vista la riqualificazione cui deve essere sottoposta l’area su cui sorgeva l’ex Carbon. Le università possono dare apporti ai progetti di rigenerazione, con il bagaglio di conoscenze dei professori ma anche con la collaborazione di liberi professionisti. Questo è il nostro obiettivo.”

Ecco i temi che saranno trattati nei cinque incontri:

Mercoledì 8 maggio ore 17 e 30: “Rigenerazione come Rinnovamento Urbano” (Giorgio Giantomassi, Elio Trusiani, Piera Pellegrino, Maurizio Moretti)

Giovedì 15 maggio ore 17 e 30: “Rigenerazione del Paesaggio Urbano” (Annalisa Metta, Rosalba D’Onofrio)

Giovedì 30 maggio, ore 17 e 30: “Tecnologie Urbane Rigenerative” (Chiara Tonelli, Federica Ottone, Roberta Cocci Grifoni)

Venerdì 7 giugno, ore 17: “Rigenerazione nell’adattamento climatico urbano” (Andrea Filpa, Sergio Castellari, Giovanni Fini, Alessio Battistella)

Giovedì 20 giugno, ore 17 e 30: “Rigenerazione nei centri storici terremotati” (Michele Zampilli, Francesco Doglioni, Enrica Petrucci).

Il coordinamento è del professor Giorgio Giantomassi

I cinque seminari sono gratuiti e aperti a tutti, si terranno nei locali della “Bottega del Terzo Settore” in Via Trieste ad Ascoli Piceno. Per informazioni è possibile contattare la segreteria dell’Associazione “Bottega del Terzo Settore” al numero: 0736-248733.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.