ASCOLI PICENO  – “Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio, in visita nelle Marche. Toccate le città di Fano e Ascoli. In nessuna delle occasioni, è stato possibile confrontarsi con il Ministro. Capiamo i tempi ristretti per un’elezione alle porte. Avremmo gradito, rivolgere alcune domande direttamente al vicepremier, per avere informazioni sugli investimenti per lo sviluppo futuro del territorio e soprattutto quali soluzioni per i numerosi disoccupati, esodati e precari”. A parlare sono i Disoccupati Piceni.

Il gruppo Piceno, in ogni caso, è riuscito in qualche modo ad avvicinare persone dell’entourage del ministro grillino. “Siamo riusciti ad Ascoli, a conferire con lo staff del Ministro. Abbiamo cercato di evidenziare, con il poco tempo disponibile, le problematiche dei numerosi disoccupati over50, esclusi da “quota cento” e dal reddito di cittadinanza. La crisi continua ad avanzare, altre aziende rischiano la chiusura. In futuro, auspichiamo, si possa organizzare, con il ministro, un tavolo aperto per il confronto sulla crisi, con tutte le forze politiche, sociali, associazioni e cittadini”.

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.