ASCOLI PICENO – Giungono aggiornamenti sul territorio riguardo le riqualificazioni in corso dopo il terremoto del 2016 nel Centro Italia.

Sono complessivamente 1254 le pratiche pervenute all’Ufficio ricostruzione per la provincia di Ascoli a tre anni dal sisma che ha fortemente colpito tutto il centro Italia.

Di questi 278 riguardano danni pesanti, in 37 casi si tratta di ripristino e ricostruzione di immobili produttivi, mentre per quanto riguarda immobili che presentano danni lievi son 876 quelli di proprietà privata e 63 pubblici. Questi sono alcuni dati forniti dalla USR Marche al Collegio Geometri e G.L. di Ascoli aggiornati alla prima metà del mese di maggio scorso.

Le perimetrazioni inerenti i centri e nuclei storici proposte, presenti nelle province di Ascoli e Fermo, sono complessivamente 21 e sono così suddivise: una a Falerone, due a Montegiorgio, una a Montevidoncorrado, sette ad Arquata del Tronto, nove a Montegallo e una a Palmiano. Le proposte di perimetrazione ammesse sono state 16.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.