ASCOLI PICENO – Onore al merito e all’impegno di tantissimi ragazzi del territorio piceno premiati con una serie di borse di studio, previste dal “Pacchetto scuola Bim”.

La cerimonia di premiazione si è svolta al teatro Ventidio Basso e si è aperta con il canto dell’inno nazionale, poi sono intervenuti il sindaco di Ascoli Guido Castelli per i saluti e i ringraziamenti e il presidente del Bim Tronto, Luigi Contisciani. 

Contisciani ha precisato: “Questa è la nona edizione del Pacchetto Scuola Bim, il prossimo anno, nella ricorrenza del decennale, verrà presentato un libro che raccoglie tutta la storia della scuola del territorio piceno, dalla nascita ad oggi. Per incentivare la formazione e l’impegno dei ragazzi, Bim Tronto ha fatto un investimento di circa due milioni di euro. Attualmente importanti sono i progetti sul contrasto al Cyber bullismo e sulla dislessia”.

Stop al Cyber bullismo è il progetto sostenuto dalla associazione “Colombre” che la dottoressa Alessia Ionni porta avanti da ben quattro anni. In questo progetto si applicano le disposizioni della recente normativa ovvero della L. n.71 del 29/05/2017 e si lavora in sinergia con insegnanti e genitori. Coinvolti nell’iniziativa ben undici istituti secondari di primo grado, con il patrocinio e la collaborazione anche del Lions club territoriale.

Il progetto contro la dislessia vede invece impegnata l’associazione “Centralmente” e si chiama “S.p.e.e.d.” che sta per screening e prevenzione della dislessia in età evolutiva. Il progetto “S.p.e.e.d.” significa però anche “andar veloci” e quindi si cerca di attuare una prevenzione precoce per questo tipo di disturbo nella lettura e di fare delle diagnosi sui bambini già a partire dall’ultimo anno di scuola materna e poi anche nella scuola primaria.

Presente anche una rappresentanza della scuola di lingue “Cambridge Ascoli Piceno” che registra moltissime adesioni per le “Olimpiadi di Lingua Inglese” e ogni anno organizza per i ragazzi delle vacanze studio all’estero.

La vice presidente del Bim Tronto Sabrina Scazzi ha poi presentato il progetto “Servizio Civile Nazionale” che coinvolge moltissimi ragazzi nelle attività di valorizzazione del territorio piceno e nella promozione della sua cultura. E’ previsto anche un giro per i Musei con l’iniziativa “Museo, pronti, partenza, via” che coinvolge ben nove comuni (Montemonaco, Rotella, Cossignano, Comunanza, Montedinove, Carassai, Force, Castignano, Monteprandone).

Premiati alcuni ragazzi dell’ultimo anno delle superiori, per l’iniziativa “Tv in classe” che prevede la realizzazione di video che riguardano sempre il territorio piceno e vanta la collaborazione della emittente televisiva Rtm.

Un premio speciale quest’anno è stato assegnato a Massimiliano Ossini per il suo impegno nella promozione delle nostre bellezze naturali e delle nostre montagne. Ad Ossini il presidente Contisciani ha consegnato una scultura in terracotta maiolicata che rappresenta la Sibilla Appenninica dal nome “Silenzio Blu”. Ossini nel ringraziare ha rivolto un augurio a tutti gli studenti presenti: “Imparate dalla montagna che è una scuola di vita, di impegno, di fatica e di resistenza, per il superamento dei propri limiti, delle difficoltà, in vista del raggiungimento della vetta.”

Prima delle varie categorie di premi e borse di studio, sono stati assegnati i premi per il progetto di ricerca regionale “Geometriko” a due ragazze : Martina Giannini Arianna Dulcini. Poi sono state assegnate le borse di studio alle tesi di laurea universitarie che hanno visto un ex equo al terzo posto con Stefano Orsolini Carlotta Lauteri (1000 euro), il secondo posto a Mario Polidori (2000 euro) e il primo posto a Martina Piccinini (2.500 euro) che ha scritto una tesi di laurea sulla poetessa del risorgimento ascolano Giulia Centurelli.

Poi è stata la vota delle premiazioni per il concorso “Raccontiamo un museo- Premio Antonio Forlini” riservato ai bambini delle scuole elementari che hanno conosciuto i musei anche più piccoli dei loro paesi facendoli conoscere a noi. Diverse le categorie.

Nella categoria “Aspetto grafico” al terzo posto si è piazzato l’Istituto Comprensivo di Spinetoli (Scuola Primaria “Pertini”), classe IV A con “Sotto le volte, il nostro museo itinerante”. Al secondo posto la scuola primaria “G. Spalvieri” di San Benedetto del Tronto, classi IV C e IV D con il lavoro dal titolo “Un giorno con i Piceni”. Al primo posto si sono classificate con un ex equo le scuole di Comunanza e di Force.

Nella categoria “Originalità dei contenuti” al terzo posto è arrivata la scuola primaria di Venarotta, classi III e IV con “Raccontiamo un museo”. Al secondo posto la scuola primaria Istituto Comprensivo “De Carolis” di Stella di Monsampolo, classi IV A e B e V A e B con “Monsampolo: uno scrigno di risorse inattese”. Al primo posto l’Istituto Centro del Plesso Ragnola di San Benedetto del Tronto, classi I,II,III,IV, V A e IIIB con “Alla scoperta delle meraviglie nascoste”.

Infine per la categoria “Efficacia del messaggio” al terzo posto si è classificato l’Istituto Comprensivo di Rotella (scuola primaria di Castignano) classi III, IV e V, con “Il nostro museo è unico”. Al secondo posto l’Istituto Ascoli Centro D’Azeglio (plesso Sant’Agostino) classi I/IV sezione unica con : “Sulle tracce di Antonio Orsini”. Al primo posto ex equo l’Istituto Falcone-Borsellino di Villa Sant’Antonio classi I,II,III,IV,VA e VB con “Apri il piccolo scrigno, prendi il biglietto ed entra nel nostro museo” e l’Istituto Falcone- Borsellino (plesso Colli del Tronto) , tutte le classi, con: “Colli del Tronto, museo a cielo aperto”.

Assegnate poi numerose altre borse di studio (circa 100) agli studenti più meritevoli degli istituti superiori in base alla media dei voti della pagella dell’anno 2018 (almeno del sette e mezzo) provenienti da diversi comuni della provincia di Ascoli: Arquata del Tronto, Rotella, Palmiano, Roccafluvione, Venarotta, Castignano, Monsampolo del Tronto, Colli del Tronto, Comunanza, Force, Spinetoli, Monteprandone, Ascoli Piceno, San Benedetto.

Appuntamento al prossimo anno.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.