ASCOLI PICENO – Prosegue con rapidità l’iter per la realizzazione del ponte situato al Km. 3+730 della Strada Provinciale 177 Cerreto-Monsampietro, nel territorio del Comune di Venarotta. Si è, infatti, svolta stamane presso il servizio viabilità della Provincia, la conferenza di servizio per l’acquisizione dei pareri e nulla osta sul progetto definitivo già approvato in linea tecnica e necessari al via libera per la costruzione dell’opera.

Erano presenti il presidente della Provincia Sergio Fabiani, i tecnici del Servizio Viabilità dell’Ente, il sindaco del Comune di Venarotta e funzionari del servizio competente del Comune, dell’Arpam,  il dirigente del Genio Civile della Regione Marche e rappresentanti di altri enti preposti che hanno rilasciato parere favorevole. A breve sarà possibile chiudere il verbale con esito positivo della conferenza con l’acquisizione di ulteriori pareri già annunciati con esito positivo in sede di conferenza di servizio. Redatto quindi il progetto esecutivo e previo inserimento nel Piano delle Opere Pubbliche della Provincia, potranno essere espletate le procedure di appalto secondo la normativa. Una volta appaltata l’opera, i lavori sulla base di quanto previsto del cronoprogramma progettuale, si concluderanno entro 4-6 mesi.

Si è compiuto oggi un altro passo fondamentale per la realizzazione di questa infrastruttura così importante per il sistema della mobilità locale del comprensorio – dichiara il presidente della Provincia Sergio Fabiani – appena il 3 maggio scorso il Servizio Viabilità aveva provveduto a completare la progettazione dell’opera e ad avviare l’iter per la convocazione della conferenza dei servizi che si è svolta stamane. Ricordo – ha proseguito Fabiani – che il finanziamento del ponte, il cui costo è di 263 mila euro, è stato assicurato all’interno del Bilancio Provinciale 2019/2021 in corso di elaborazione con il piano delle alienazioni approvato dal Consiglio Provinciale il 16 aprile scorso. Pertanto l’Amministrazione Provinciale sta accelerando per quanto possibile i tempi per conseguire l’obbiettivo”.

Entrando nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di due diversi tipi di intervento. Il primo consiste nel recupero del ponte esistente attraverso una serie di opere volte al miglioramento del suo stato di conservazione, architettonico e strutturale. Il secondo intervento la sostituzione del Ponte Bailey mediante una nuova struttura mista acciaio calcestruzzo. Il nuovo ponte è stato progettato in modo tale da non interferire strutturalmente con il ponte in muratura sottostante: infatti i carichi dovuti al transito dei veicoli saranno sopportati interamente dalla nuova struttura e il ponte esistente sarà soggetto solo al proprio peso.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.