MONSAMPOLO DEL TRONTO – Una nota stampa nella quale promette di “stare col fiato sul collo per cinque anni” e di “non credere alle favolette”: è il duro comunicato di Pierluigi Caioni, candidato sindaco di “Uniti verso il futuro” a Monsampolo del Tronto, sconfitto da Massimo Narcisi eletto col 53% delle preferenze. Di seguito la nota stampa.

Ebbene si, è accaduto.

È accaduto che abbia perso la Squadra migliore, quella che ha lavorato presentando un programma elettorale credibile, sostenibile e concreto, quella che ha raccolto la straordinaria eredità del 2009 di Uniti veso il Futuro facendola propria e ricostruendo nel 2019 un Gruppo coeso che, in apparenza, sembrava essere stato minato da insidiosi e pericolosi opportunisti.

Ci vuole ben altro per sconfiggere degli Ideali. È accaduto anche che dal 53% dei miei concittadini sia stato gradito un Tradimento ed un Commissariamento, il Tradimento di una Squadra ed il Commissariamento di un Comune e di una Cittadinanza intera con conseguenze, in alcuni casi, irreversibili.

È accaduto che si possa vincere senza un programma amministrativo promettendo promesse non mantenibili.

È accaduto che si possa perdere condividendo attraverso un dialogo costante coi propri Concittadini scelte realistiche ed estremamente concrete. È accaduto che il 53% dei Cittadini abbia gradito immagini stucchevoli e per certi versi offensive rispetto a quanto davvero accade nella quotidianità nelle nostre Famiglie, quelle del Mondo reale.

È accaduto che il nostro Paese sia andato verso un antico mondo politico piccolo, piccolo, clientelare, fatto di vecchia politica dei favori, di “piccole cose” chieste a bassa voce, di nascosto, quasi con vergogna, all’amico politicante. Cose piccole per uomini piccoli. Ma è anche accaduto che dal 47% dei miei Concittadini sia giunto quel segnale forte di cambiamento possibile.

Cittadini che non pensano a tradire, Cittadini che non pensano in maniera egoistica, Cittadini che pensano in maniera moderna, Verso quel Futuro sostenibile, per i propri Giovani e le proprie Famiglie, che tutti vogliamo. Noi Cittadini che ripartiamo da questo 47% pretendiamo a gran voce dalla nuova amministrazione uno sviluppo sostenibile del Paese attraverso le grandi scelte progettuali che un’Amministrazione degna di questo nome è tenuta a fare.

Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo che i nostri Figli vadano in tempi brevi in scuole sicure e capaci di ospitarli.

Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo che le luci del nostro Paese non si spengano per un’impiantistica ormai fatiscente e che i pali fradici non ci cadano addosso e che nessuno resti folgorato perché i quadri elettrici ospitano più lumache che interruttori.

Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo che le risorse intercettate dall’Amministrazione Caioni con la parte leale e lavoratrice del gruppo che l’ha costituita, vengano spesi presto e bene per i fini per i quali erano stati intercettati:

1. Progettazione per il Consolidamento e la riapertura delle scuole medie in centro storico 228.000,00 € (eventualmente da integrare con altre risorse già presenti in bilancio 2018);

2. sistemazione, allestimento e riapertura del polo museale al Convento di S. Francesco 1.000.000,00 € (+ 150.000,00 € cofinanziati da noi con circa altri 215.000,00 €) per complessivi 1.365.000,00 €;

3. realizzazione dei parcheggi e dei marciapiedi lungo la Salaria a Stella da Villa dei Priori fino all’incrocio con strada Poggi in direzione Est 155.000,00€;

4. Realizzazione della nuova Viabilità di Via Colombo attraverso la nuova bretella e la rotatoria derivante dall’accordo di programma tra Comune di Monsampolo del Tronto, Provincia di AP, CONSIND e Magazzini Gabrielli costo complessivo 1.000.000,00 € (cofinanziati da noi con 170.000,00 €);

5. Realizzazione dell’impianto di video sorveglianza 24.000,00 €(finanziamento Decreto Minniti) (cofinanziati da noi con altri 24.000,00 € per complessivi 48.000,00 €;

6. Controllo realizzazione nuovo impianto fognario in Contrada Treazzano e in Contrada S. Mauro completamente finanziati da CIIP SpA 600.000,00 €.

7. Sistemazione del Palazzetto dello Sport 75.000,00 € di finanziamento Regionale (cofinanziati da noi con altri 75.000,00) € per complessivi 150.000,00 €; Per citare solo i più importanti, ma c’è anche molto, molto altro. Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo che gli Ultimi e i più bisognosi siano accuditi alla pari degli altri; Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo meno presenzialismo e meno chiacchiere nei bar e tanto, tanto lavoro; Noi Cittadini che rappresentiamo questo 47% pretendiamo che le promesse fatte (invero poche, incoerenti e senza basi credibili) vengano comunque mantenute. Se c’erano dei dubbi sul nostro ruolo attuale, vi informo che: Noi cittadini che rappresentiamo il 47% del nostro paese vi staremo col fiato sul collo e non esiteremo un attimo a combattere per il futuro dei nostri figli, sappiatelo. Inizia oggi, ora, la nostra battaglia all’opposizione e finirà solo tra cinque anni e non attenderemo che qualcuno raccontandoci favolette la sera ci spenga la luce.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.