MACERATA – Innocent Oseghale è arrivato nel Tribunale di Macerata per l’udienza finale, il 29 maggio, del processo in Corte di Assise in cui è imputato con le accuse di omicidio, vilipendio di cadavere e violenza sessuale per la morte di Pamela Mastropietro.

Tuta blu e rossa, il pusher nigeriano è stato portato nel palazzo di giustizia dagli agenti della polizia penitenziaria. Fuori del tribunale, un gruppo di manifestanti e i genitori della 18enne romana. “Giustizia per Pamela” ha gridato la madre, Alessandra Verni, prima di entrare.

“Speriamo che giustizia sia fatta” ha detto il legale della famiglia e zio di Pamela, Marco Valerio Verni, auspicando “il massimo della pena” per Oseghale.

AGGIORNAMENTI Ergastolo per Innocent Oseghale. Isolamento diurno per 18 mesi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.