SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Assolto anche in Cassazione Maurizio Bargiacchi, dopo l’accusa per calunnia in seguito ad una infrazione stradale che l’aveva poi portato ad una condanna in primo grado di tre anni e mezzo.

Grazie all’avvocato sambenedettese Emidio Gasparini Bargiacchi ha dimostrato che l’infrazione, per la quale fu fermato da una pattuglia della polizia mentre si recava in farmacia per forti dolori alla mascella, già rilevati la notte precedente, per i quali aveva sorpassato in doppia fila con i dispositivi acustici in azione per agevolare la manovra.

Da qui si aprì una denuncia per omissione di soccorso dello stesso Bargiacchi, il quale chiamò l’ambulanza autonomamente. A quel punto la Corte di Appello di Ancona emise una sentenza di piena assoluzione per non aver commesso il fatto. I due agenti ricorsero in Cassazione fino all’assoluzione dello scorso 21 maggio.

Bargiacchi con il suo legale sta preparando una denuncia per calunnia contro i due militari del commissariato di San Benedetto del Tronto, con una richiesta di risarcimento per tutti i danni subiti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.