ASCOLI PICENO – Sabato 15 e domenica 16 giugno le sponde del lago di Gerosa a Montemonaco ospiteranno la prima edizione del “Carbonella Fest”, un evento realizzato da Amici per la Gola insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito del masterplan terremoto.

Quattordici metri di braciere per dare un nuovo appeal alla vocazione turistica ed enogastronomica del territorio dei Sibillini e del Piceno. “Carbonella Fest” sarà un festival dalla filosofia moderna che vuole riscoprire i valori della vita all’aria aperta: natura, convivialità, rispetto per l’ambiente e per le tradizioni.

La carne alla brace, con il suo innato potere di aggregare e divertire, è il cuore dell’evento che si articola intorno ad un’area per il self grill nella quale ogni ospite potrà grigliare carni selezionate vendute direttamente al lago. Chi non avrà voglia di grigliare da solo potrà contare sulla cucina dello chef Aurelio Damiani all’Osteria del Boschetto: un museo a cielo aperto completamente fruibile dal pubblico, allestito dall’associazione Giovane Europa con mobili d’epoca delle osterie picene. Vini locali, birre artigianali, il gelato di Ennio Cannella della gelateria “Voglia Di”, pane e salumi di montagna del forno di Lele e della macelleria Corona di Montemonaco e i produttori del Mercato della Terra di Comunanza di Slow Food, condotta del Piceno, completano l’offerta enogastronomica.

Nei due giorni di festival saranno tante le attività per bambini e famiglie come “Ortoincontro”, un laboratorio a cura di Assam per spiegare ai piccoli l’orticultura e la biodiversità, e l’intrattenimento delle Super Teppe di Sarnano. Il programma è ricco di passeggiate alla scoperta del lago, anche notturna con performance artistica del fotografo e scrittore Giorgio Tassi.

Il “Carbonella Fest” è in linea con il crescente trend gastronomico internazionale della cottura alla brace; per questo nel “American BBQ Accademy” il blogger e Pit Master Vincenzo Brutti (blog 55Alcuore) terrà due corsi di cucina al giorno per parlare di carni, tagli, affumicatura e cotture al BBQ.

“L’idea del Carbonella Fest nasce dall’osservazione delle potenzialità della montagna – afferma la presidente di Piceno & Friends Laura Di Pietrantonio – Abbiamo fatto costruire per l’evento un braciere di 14 metri che sarà posizionato sulla sponda del lago di Gerosa, con 18 postazioni prenotabili al momento. La carne, per ragioni di sicurezza alimentare, potrà esclusivamente essere comprata in loco; abbiamo optato per carni di qualità, come la scottona marchigiana o comunque nata e cresciuta in Italia, vogliamo parlare di carne di montagna e della sua cultura”.

“La manifestazione è pensato per un vasto pubblico – prosegue Di Pietrantonio – dalle famiglie con bambini che avranno a disposizione un’animazione continua durante il Festival, ai giovani, con musica e concerti ed agli appassionati di montagna con tanti percorsi disponibili. Questo evento vuole essere un volano di marketing territoriale, ci chiamano anche da fuori regione per avere informazioni, speriamo vengano tante persone”.

“La raccolta di mobili delle osterie picene è stata esposta in tanti luoghi ma mai in bosco – le parole della presidente di Giovane Europa Maria Brandozzi – Si potrà provare l’esperienza di stare in un’antica osteria del Piceno con pezzi originali, osterie che erano i social network di cinquant’anni fa. Questo progetto è alla prima edizione ed ha ampi margini di crescita, speriamo cresca negli anni”.

“Ho condiviso subito il progetto – dichiara Giuseppe Antonini del Consorzio di Bonifica – Vogliamo ridare vita al lago di Gerosa, un gioiello alle porte dei Sibillini abbandonato negli ultimi trent’anni. Abbiamo reso fruibili le sponde del lago, anche se non è semplice prendersi cura di 100 ettari di superficie. E’ importante che le persone vengano ma ancora più importante che portino via un’emozione da questo evento, così da ricordare quei territori morti dopo il terremoto”.

In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata al 22 e 23 giugno; per info e prenotazioni www.picenoefriends.it


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.