ASCOLI PICENO – Emozioni forti nel capoluogo l’8 giugno.

Inizia la festa per l’Ascoli Calcio, evento organizzato dalla tifoseria e che ha riportato al “Del Duca” tante vecchie glorie bianconere. “Ieri, oggi e sempre Ascoli Calcio”.

Prima della partita tra i team bianco e neri, presentazione di tutti i giocatori presenti. Eddy Baggio, Pasinato, La Vista, Franco Colomba e tanti altri acclamati dal pubblico giunto in massa allo stadio.

Mister Zanetti: “Una cosa la prometto che la mia squadra sarà degna di tutto questo”. Prima del match amichevole un ricordo anche per Strulli, Pazzagli e Pompei.

In campo anche Pasinato: “Ho avuto la fortuna di vedere lo scorso anno lo spareggio. Avere questi tifosi è importante”. Orsolini torna e racconta della Nazionale:”Un orgoglio rappresentatare questa terra con la Nazionale”

Il presidente Giuliano Tosti ringrazia tutti tifosi e giocatori e poi veste i panni di arbitro insieme a Gianluca Ciccoianni.

Ben 5 mila gli spettatori dell’evento iniziato alle 16.30 con una serie di partite delle squadre giovanili e la presentazione delle vecchie glorie. La partita è finita sul punteggio di 4 a 4 per i Bianchi tripletta di Tripoli e gol di Passiatore, per i Neri in rete Soncin, Baggio su rigore, Carbone e Pierantozzi). C’era anche l’ex giocatore della Juventus e campione del mondo con l’Italia nel 2006, Andrea Barzagli insieme ad altri “diabolici”. Presente anche Riccardo Orsolini, in permesso dall’Italia Under 21 impegnata a breve negli Europei di categoria.

Tra gli stemmi proposti nello striscione dai tifosi manca quello dell’Ascoli di Bellini, volutamente o meno, quella dell’Italia canadese ha rappresentato un pezzo importante di storia riportando l’Ascoli in serie B dopo il fallimento dell’era Benigni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.