ASCOLI PICENO – Nella mattinata del 14 giugno Cristina Perotti, della Dimensione Scavi, e Stefano Mircoli, funzionario della Regione Marche sono nel capoluogo.

I due, arrestati nei giorni scorsi da Procura e Fiamme Gialle per l’inchiesta sullo smaltimento macerie (accusati di corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio), sono stati portati in Tribunale ad Ascoli per gli interrogatori di garanzia.

Saranno ascoltati dagli inquirenti per chiarire la loro posizione e respingere le accuse a loro carico.

Le indagini della Guardia di Finanza e della Polizia Giudiziaria vanno avanti per verificare il possibile coinvolgimento di altre persone.

Qui l’articolo

Macerie, funzionario Regione e imprenditrice sambenedettese agli arresti. Ecco cosa le Fiamme Gialle contestano ai due


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.