BOLOGNA – È iniziato il 16 giugno l’Europeo Under 21, che quest’anno si gioca in Italia. La Nazionale Italiana ha fatto il suo esordio in serata, alle 21, allo Stadio “Dall’Ara”, contro la Spagna. Gli azzurri hanno vinto in rimonta 3-1, con la doppietta di Federico Chiesa e il gol, su rigore, di Lorenzo Pellegrini.

In campo, anche se non dal calcio d’inizio, anche l’idolo di casa: l’ascolano Riccardo Orsolini. L’ex-Ascoli, infatti, è subentrato al 42′, al posto di Nicolò Zaniolo, vittima di un infortunio alla testa, che lo ha costretto ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco.

Molto buono l’impatto sulla gara dell’esterno del Bologna, entrato sul risultato di 1-1. Sostenuto dal suo pubblico, Orsolini è riuscito a mettere lo zampino nelle due reti successive segnate dagli azzurri: sul 2-1 è sua la palla morbida che imbecca Cutrone in area di rigore, dallo spunto del quale nasce il vantaggio azzurro; mentre, sul rigore conquistato da Pellegrini, è sempre lui a seminare il panico sulla fascia destra e a proporre il cross pericoloso, dal quale nasce il fallo di Soler, sul centrocampista della Roma.

Di tendenza anche l’esultanza, in occasione del 2-1, con l’esterno della Fiorentina: i due, infatti, hanno imitato le mosse dei due campioni francesi, Antoine Griezmann e Kylian Mbappé.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.