ANCONA – Raggiunto il target di performance che consente alla Regione Marche di confermare le risorse assegnate dal Fondo Sociale Europeo, 288 milioni di euro da spendere entro il 2023, e ricevere la premialità.

E’ emerso durante l’annuale Comitato di sorveglianza del Fondo sociale europeo presieduto dalla “rapporteur” Adele De Angelis con l’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione Loretta Bravi.

A fine 2018 si sono registrati impegni per oltre 95 milioni di euro, spese dei beneficiari finali superiori ai 52 milioni e un ammontare cumulato di spesa certificata alla Commissione europea di 41,4 milioni di euro (soglia n+3 37,4 milioni). Con le misure realizzate sono stati raggiunti 34.863 destinatari, quasi 27mila dei quali disoccupati.

Ad aprile del 2019 è stata inoltrata un’ulteriore domanda di pagamento alla Commissione, riferita a spese sostenute entro il 2018, per un valore cumulato di 47,5 milioni di euro (a fronte di un target finanziario fissato per la performance al 2018 di 40,9 milioni).


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.