MONSAMPOLO DEL TRONTO – “È stata una bella esperienza ma non potevamo fare altrimenti”.

Così il sindaco di Monsampolo del Tronto, Massimo Narcisi, sul mancato rinnovo dell’Unione dei Comuni tra il suo Comune e quelli di Acquaviva e Monteprandone.

“Una scelta condivisa con Rosetti e Loggi” aggiunge Narcisi.

Qui gli articoli 

Unione dei Comuni, Loggi: “A malincuore lo stop. Una scelta condivisa tra noi sindaci”

Il primo cittadino commenta: “Decisione sofferta fermarsi ma troppe. Sia dal punto di visto economico che del personale. Situazione diventata, purtroppo, insostenibile”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.