ANCONA – Tre giornate dedicate alla medicina nel capoluogo marchigiano e in Riviera, precisamente a Grottammare.

Dal 3 al 5 luglio si terrà il Corso Internazionale di Neurochirurgia sotto l’egida della European Association of Neurosusrgical Societies che è la massima istituzione europea di neurochirurgia e presente nel sito dell’ Eans (https://www.eans.org/events/EventDetails.aspx?id=1248862&group=), organizzato dal Professor Maurizio Iacoangeli Neurochirurgo Clinica Neurochirurgia di Ancona, dal Dottor Michele Ragno Neurologia AV5 ( Ascoli Piceno – San Benedetto del Tronto)e dalla Dottoressa Tiziana Principi, Direttore Anestesia Rianimazione di San Benedetto del Tronto.

L’evento si svolgerà presso l’Università Politecnica delle Marche ad Ancona il 3 e 4 luglio e il 5 luglio a Grottammare presso il Teatro Arancio grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Grottammare. Il corso consolida l’avvio della collaborazione fra la Clinica Universitaria di Neurochirurgia e gli Ospedali dell’Area Vasta 5 in termini di didattica che di ricerca.

Tale iniziativa formativa avrà cadenza annuale, con la presenza di relatori internazionali provenienti da Usa, Canada, Europa e con partecipanti provenienti da diversi paesi europei ed è stata inclusa tra gli eventi scientifici organizzati per celebrare il 50 ° anniversario della Fondazione della Università di Ancona.

Il corso dedicato ai residenti e giovani neurochirurghi, con l’obiettivo di fornire la conoscenza corrente sullo stato dell’arte su molte questioni complesse e controverse nella disciplina della neurochirurgia nonché come aggiornamento sui progressi e prospettive future. E senza dubbio un’opportunità per i partecipanti al dibattito e allo scambio di idee ed esperienze in modo aperto e costruttivo con i maggiori esperti nel campo, attraverso un confronto diretto e informale tra docente e partecipante.

L’evento assume una particolare rilevanza per l’Area Vasta 5 la quale sulla base di una convenzione in atto con l’Azienda  Ospedali Riuniti di Ancona, ha potuto assicurare ai propri utenti dall’inizio dell’anno in corso, circa 400 visite specialistiche di neurochirurgia ed una serie di interventi chirurgici relativi a patologie quali: ernie e/o stenosi canale, fratture vertebrali traumatiche, tumori colonna vertebrale , patologie degenerative.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.