ASCOLI PICENO – La pasta a base di farina di legumi prodotta nel cuore del cratere sismico delle Marche conquista la fiducia degli investitori.

La campagna di equity crowdfunding avviata dalla società agricola Monte Monaco, nel comprensorio dei Monti Sibillini, attraverso il portale www.nextequity.it, si è chiusa con la raccolta di 600 mila euro, importo massimo previsto. Un successo per l’azienda, che ora punta a coinvolgere nella produzione della pasta i coltivatori di legumi della zona.

L’obiettivo: promuovere nell’area, duramente colpita dal sisma, la nascita di un distretto del food di alta qualità di cui farsi portavoce nel mondo.

“In quattro mesi – le parole riportate dall’Ansa di Andrea Marziali, amministratore della Monte Monaco – abbiamo raggiunto il traguardo del limite massimo, registrando il 300% di overfunding. Conclusa la fase delle sottoscrizioni con la migliore performance, siamo pronti ad investire nel potenziamento del pastificio per conquistare nuove quote di mercato, in particolare nei Paesi del Nord Europa”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.